Le alluvioni nelle Marche in 170 foto dei Vigili del fuoco

Presentato il libro in Prefettura

Dalla sera del 15 settembre 2022, quella delle alluvioni nelle province di Ancona e Pesaro Urbino che causarono 13 vittime tra le quali la 56enne Brunella Chiù, ancora dispersa, i Vigili del fuoco effettuarono 1.450 interventi di soccorso nell’anconetano e 762 nel pesarese.

Il dato è contenuto nel volume “Il furore delle acque“, breve prefazione e oltre 170 immagini, curato dal Centro documentazione e comunicazione Direzione regionale vigili del fuoco Marche, presentato in Prefettura ad Ancona alla presenza del comandante regionale dei vigili del fuoco Antonio La Malfa, e le altre componenti della “squadra” che quella sera e nei giorni successivi affrontò l’emergenza.

I numeri testimoniano l’impegno dei Vigili del fuoco, definiti gli “angeli del soccorso” dal prefetto di Ancona Darco Pellos, affiancati dalle forze di polizia, dai volontari, e da tutte le istituzioni tra cui i Comuni, la Protezione civile regionale, 118 e altri enti di assistenza e soccorso.
Una pioggia eccezionale si riversò con inaudita violenza sul territorio, esondarono corsi d’acqua come il Nevola e il Misa nel Senigalliese, lasciando distruzione, vittime e sfollati. Tra i Comuni più danneggiati: Barbara, Cantiano, Frontone, Cagli, Pergola, Sassoferrato, Castelleone di Suasa, Ostra, Serra San’Abbondio, Senigallia e Trecastelli. Oltre a soccorsi e ripristini, i vigili del fuoco furono poi impegnati a Pianello di Ostra per allestire i seggi per le elezioni politiche.

Un pensiero particolare è stato rivolto dal prefetto Darco Pellos, affiancato dalla prefetta di Pesaro Urbino Emanuela Saveria Greco, alle vittime. Anche i vigili del fuoco, senza subire perdite, si esposero a grandi rischi per i salvataggi notturni anche con gommoni e sub, tra fiumi esondati, allagamenti, tronchi e ogni tipo di materiale trasportato dall’acqua che travolgeva tutto. Due le immagini simboliche: il ritrovamento, dieci giorni dopo, a Trecastelli del corpo del piccolo Mattia Luconi, 8 anni; il salvataggio a Barbara di Simone Bartolucci, 23 anni, rimasto per ore aggrappato al ramo di un albero, che quella sera perse la sorella Noemi, 17 anni, e la madre Brunella, dispersa, per la quale sono ancora in corso ricerche.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS