Lavoratori in nero e ospiti pregiudicati, chiuso un albergo

Sospensione forzata per 20 giorni

All’esito di una dettagliata proposta avanzata dai Carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima, in seguito alle gravissime carenze riscontrate presso una nota struttura ricettiva di Falconara Marittima, il Questore di Ancona, Dott. Cesare Capocasa, ha emesso un pesante provvedimento di chiusura ex art. 100 T.U.L.P.S. che impone una sospensione forzata di ben venti giorni per motivi di ordine e sicurezza pubblica.

A sostegno del pesante provvedimento, non solo le sanzioni amministrative emesse per l’inosservanza alle prescrizioni per l’attuale emergenza epidemiologica e per l’inadempienza alla normative poste a tutela del lavoro nero. A pesare oltremodo, anche l’aver rilevato che, gli 11 ospiti identificati all’interno della struttura erano tutti gravati da precedenti di giustizia e di polizia. Inoltre la loro registrazione non era mai stata comunicata all’Autorità di Pubblica Sicurezza sull’apposito portale web, motivo per cui i Carabinieri all’interno dell’albergo avevano anche sorpreso un soggetto destinatario della misura di sicurezza dell’espulsione dal territorio nazionale.

Ad ogni modo, riguardo all’omessa comunicazione degli alloggiati, sono tuttora in corso ulteriori approfondimenti dei Carabinieri svolti in stretta collaborazione con il Corpo di Polizia Locale del Comune di Falconara Marittima. Dette omissioni infatti, oltre che scaturire illeciti di natura penale, hanno anche esposto il territorio al rischio della presenza di soggetti irregolari o persino gravati da ordini dell’autorità giudiziaria in attesa di essere eseguiti.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia