L’asse nord-sud invaso dai tir nonostante i divieti

Negli ultimi mesi è ripresa la circolazione dei mezzi pesanti

Non bastano le tante buche presenti sull’asfalto ora lungo l’asse nord-sud ad Ancona i mezzi pesanti hanno ricominciato a circolare come se nulla fosse nonostante i divieti peraltro ben indicati dalla segnaletica stradale. Fino a qualche anno fa il fenomeno era stato quasi che debellato anche per il fatto che le pattuglie della Polizia Municipale effettuavano dei controlli con tanto di sanzione amministrativa con i mezzi pesanti che venivano fermati subito dopo lo svincolo di via Bocconi direzione Baraccola.

Con il passare del tempo il corpo della Polizia Municipale per una serie di problematiche è andato incontro ad una riduzione del personale e tanti servizi sono stati tagliati. Tra questi il controllo dell’asse ma anche i posti di blocco in zona via Mattei dove gli agenti della Polizia Locale dopo un corso tenuto nei pressi degli uffici della Polizia Stradale di Ancona controllavano le ore di guida degli autisti dei mezzi pesanti.

Sanzioni a raffica che a volte hanno raggiunto gli 800 euro e tutte pagate in seduta stante non male per le casse del Comune di Ancona. Sta di fatto che negli ultimi mesi è ripresa la circolazione dei mezzi pesanti lungo l’asse compresi gli autoarticolati, i porta container ma anche normali camion. Un passaggio continuo che di certo non è legato allo sbarco dei mezzi dal porto di Ancona in quanto la stragrande maggioranza dei camion o autoarticolati che siano di solito è diretto verso nord.

Un problema quello dell’asse nord-sud che in Comune conoscono alla perfezione e che a breve potrebbe essere risolto in quanto con il bando pubblicato nei giorni scorsi l’amministrazione ha deciso di assumere 15 nuovi agenti da impiegare poi al Comando delle Palombare. Nel frattempo i mezzi pesanti continuano a transitare lungo questo tratto di strada nonostante la segnaletica verticale che ne vieta il passaggio. A farne le spese il manto stradale che in alcuni tratti è ridotto ad un campionario di buche ed avvallamenti senza dimenticare la questione sicurezza un fattore questo che deve essere tenuto in considerazione.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS