L’Aquila 1927 modello: società nelle mani dei tifosi

SERIE D – Caso unico e da imitare. Le quote della SSD ARL sono dell’Associazione Aps Aquile rosso blu

L’Aquila è un club interamente di proprietà dei tifosi. E questo rappresenta un caso unico e da imitare per il calcio italiano. “Come previsto le quote che in sede di trasformazione societaria erano state assegnate ai soci della vecchia ASD, sono state cedute interamente alla APS Aquile rosso blu, Associazione di Promozione Sociale fondata dalla tifoseria rossoblù – fa sapere l’ambizioso club abruzzese – Nel maggio scorso, come si ricorderà, era avvenuta la trasformazione da Asd in SSD ARL con la nomina di Simone Bernardini come Amministratore. Con l’atto firmato allo studio Castallo di Ascoli Piceno il 100% delle quote della Ssd diventa di Aquile rosso blu, in quello che è un passaggio naturale ed al contempo una svolta epocale, in vista dei futuri progetti che la tifoseria sta mettendo in atto. Aquile rosso blu, vale la pena ricordarlo, è un’associazione di promozione sociale che oltre ad essere stata già socia della vecchia Asd, da cinque anni è proprietaria del logo creato dagli stessi tifosi ed utilizzato dopo il fallimento su tutte le maglie rossoblù, dalla prima squadra alla Femminile, dal calcio a 5 all’Academy”. Insomma un modello esemplare per fare calcio e con tanta voglia di crescere e fare bene grazie soprattutto al supporto dei Red Blue Eagles ed ai due oramai “famosissimi” Gemelli. Domenica prossima L’Aquila sarà in campo a Chieti per il big match della seconda di campionato del torneo di serie D girone F.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS