L’Anconitana scende dalla Ferrari

Jacopo Zenga, peggiore in campo a Fossombrone

ECCELLENZA – Il brutto ko di Fossombrone è un forte campanello d’allarme

Cinica spietata capace di segnare due reti per poi gestire il resto dell’incontro senza tanti patemi d’animo. Ecco quello che si sarebbero aspettato i tifosi dell’Anconitana e invece chi ha segnato due reti per poi gestire l’incontro è stato il Fossombrone di mister Fucili. Sorpresi? Ad essere sincere non più di tanto per il semplice fatto che questa squadra proclami a parte ha senza dubbio dei problemi e sopratutto ha un organico che vale ne piu ne meno rispetto a tante altre formazioni che militano in questo campionato di Eccellenza.

Antonio Recchi, dg dei dorici

E allora si da la colpa ai pochi palloni presenti in campo, all’erba tagliata male che avrebbe condizionato il gioco dell’Anconitana con mister Lelli che ancora una volta si assume le responsabilità di quanto accaduto. Ma a vederla bene questa Anconitana di certo non è una corazzata: basta riavvolgere il nastro per capire che i problemi in mezzo al campo ci sono inutile negarlo. Di buono la classifica 6 punti quello che davvero conta ma ad essere onesti a Jesi la squadra ha vinto con un pizzico di fortuna “di culo” come disse il direttore generale Antonio Recchi poi è arrivato il successo interno con la Vigor Senigallia, vittoria meritata forse un pò troppo osannata contro una squadra priva di 4 titolari, Lazzari compreso tanto per fare un nome. Il risultato è stato quello che alla prima curva la Ferrari biancorossa un tempo Frecciarossa si è fermata sul più bello regalando l’ennesimo boccone amaro a questa tifoseria che non merita umiliazioni di questo tipo.

Tifoseria che in queste ore se la stà prendendo con il mondo intero, giocatori compresi. Nel mirino Jacopo Zenga definito un oggetto misterioso ma anche Trofo inadeguato su un centrocampo che è stato letteralmente travolto per quantità e qualità da quello del Fossombrone. In casa biancorossa ci si attende ora una
settimana piuttosto movimentata con la speranza che l’Anconitana torni quanto prima in carreggiata con la società sempre attenta ed organizzata che potrebbe anche tornare sul mercato per colmare, soprattutto in mediana, delle lacune apparse evidenti.

Marco Lelli, mister Anconitana

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi