L’Anconitana non si ferma più, dopo Costantino ecco Mansour

ECCELLENZA – I dorici rinforzano il centrocampo con l’italo-marocchino classe ’95

di Claudio Comirato

Una cosa è certa: l’Anconitana con gli acquisti di Costantino e Mansour ha letteralmente messo sotto sopra il mercato dei dilettanti in Campania. Non a caso questi due giocatori erano considerati tra i pezzi più pregiati  all’ombra del Vesuvio e nessuno in zona si aspettava il blitz portato a termine dalla società del presidente Stefano Marconi. A cominciare dall’italo-marocchino Mohamed Mansour classe 1995 un giovane di belle speranze che ha debuttato in Promozione all’età di 15 anni con la maglia del Sant’Irpino. Esterno di centrocampo, ma può giocare anche come attaccante. Mansour nella stagione 2016/2017 con la maglia del Faiano in Eccellenza mette a segno 16 reti quanto basta per arrivare l’anno successivo in serie D, sponda Gragnano, dove realizza 6 reti in 28 partite. Prima che ciò avvenisse l’italo marocchino per una decina di giorni era stato in prova nel settembre 2017 alla Cavese sempre in serie D con lo staff tecnico che aveva poi deciso di non dare il via libera all’intera operazione ritenendo il giocatore non adatto al ruolo di incontrista, posizione che peraltro Mansour non ha mai ricoperto essendo un giocatore particolarmente offensivo. Lo scorso anno ha giocato con la maglia dell’Afragolese in Eccellenza dove  ha segnato 7 reti diventando l’idolo della tifoseria di casa al punto tale che nello scorso mese di maggio l’italo-marocchino era stato eletto giocatore dell’anno dell’Afragolese attraverso un sondaggio effettuato tramite i canali social dagli stessi tifosi della società campana. In tanti si aspettavano che il giocatore restasse ad Afragola e invece è arrivata l’Anconitana che di fatto se lo è assicurato.

Tra i giocatori oggetto del desiderio in Campania, c’era anche il centrocampista Stefano Costantino classe 1987. Anche in questo caso è arrivata l’Anconitana che si è aggiudicata il giocatore presentato ufficialmente nella giornata di venerdì. Classe 1987 Stefano Costantino, lo scorso anno in serie D ha iniziato in quel di Sorrento per poi finire la stagione con la maglia del Savoia dove ha collezionato 20 presenze mettendo a segno una rete. In passato il giocatore per tre anni ha indossato la cassacca dell’Ercolanese tra Eccellenza e serie D dove è stato anche capitano diventando l’idolo dei tifosi di casa. Prima di questo triennio, tanta serie D con Bastia, Terracina, Gladiator, Isola Liri, Sant’Antonio Abate, Castiglione e Bitonto. Nella stagione 2010/2011 Stefano Costantino con la Vigor Lamizia Terme ha collezionato 7 gettoni di presenza in serie C2.  Nonostante sia originario di Castellamare di Stabia, Costantino il Del Conero come stadio lo conosce alla perfezione per il fatto che il fratello Raffaele ha indossato la casacca dell’Ancona in serie B nella stagione 2001/2002 con Brini e Spalletti in panchina. Stefano Costantino ad Ancona ritroverà Ivan Visciano, già compagno di squadra ai tempi del Sant’Antonio Abate, formazione con la quale ha vinto una Coppa Italia di serie D e Paolino Mercurio ex compagno al Lamezia Terme.

Giada Berdini
Author: Giada Berdini

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS