L’Anconitana ha deciso: Arcipreti sarà il ds

Arcipreti e Damaschi

CALCIO – L’annuncio del patron Marconi, non arriverà il dg Damaschi

«Il nuovo direttore dell’Anconitana sarà Alvaro Arcipreti, il suo nominativo mi è stato fornito dal collaboratore esterno Ermanno Pieroni. L’accordo verrà definito nella giornata di domani giovedì 16 Luglio». A parlare è il presidente dell’Anconitana Stefano Marconi (non arriva invece il dg Damaschi) intervenuto a Radio Tua che ha poi aggiunto «Giuliano Santinelli rimarrà in società, a lui spetterà il compito di andare a scoprire i giovani. Il mio compito sarà quello di mantenere in ordine i bilanci. Con Lelli eravamo già d’accordo che avrebbe allenato anche il prossimo anno da decidere c’erano solo dei particolari. Con Battistini non abbiamo mai parlato».

Presidente dell'Anconitana
Marconi, presidente dell’Anconitana

Lo stesso numero uno dell’Anconitana ha poi posto l’attenzione su altre questioni «Bartolini e Magnanelli, Pierdomenico, Marzioni, e Baciu sono stati confermati, la posizione di Visciano è al vaglio dello staff tecnico come il resto dei giocatori. Per Santiago De Sagastizabal deciderà il sottoscritto. Pieroni lavora e opera con noi tutti i giorni, stiamo parlando di una persona che avrà un ruolo fondamentale nella crescita dell’Anconitana. Se dovesse arrivare la serie D non ci faremo trovare impreparati, abbiamo un legale che difenderà i nostri diritti in alternativa andremo a costruire una squadra che vinca l’eccellenza».

L’ultima riflessione è sul Dorico con il Pietralacroce che ha manifestato l’interesse per l’impianto «Tutti sanno per quale motivo c’è il bando del Dorico il campo è stato rifatto perchè ci siamo noi ma non per questo possiamo prenderci dei diritti che non ci aspettano. Le critiche arrivate in consiglio comunale non mi interessano posso solo dire che il sindaco di Ancona è un avvocato amministrativo e se avrà avallato questo bando non posso che fidarmi del primo cittadino. Il nostro settore giovanile è in forte crescita non vorrei che qualcuno si preoccupasse di questo aspetto».

Lo stesso Marconi ha poi confermato di aver incontrato Santopadre presidente del Perugia.
Sulle stesse frequenze radiofoniche è intervenuto il legale dell’Anconitana l’avvocato Eduardo Cacchio che ha dichiarato «Confermo che le società che hanno presentato domanda di ripescaggio sono 31 ora bisognerà vedere se i documenti sono in regola per la conformità della domanda. Importante sarà poi vedere quante squadre rinunceranno alla serie C e quante eventualmente saliranno dalla serie D. Le possibilità ci sono, personalmente sono ottimista lo ero quando l’Anconitana era agli ultimi posti della graduatoria per quale motivo non dovrei esserlo ora che le cose sono cambiate con l’Anconitana che è risalita in classifica anche se di ufficiale non c’è nulla. Le classifiche che girano non hanno alcun valore. Qualcosa di definitivo si saprà ai primi di settembre».

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia