Lancia bottiglie dall’auto in corsa contro il Sert: 31enne denunciato

Attività dei Carabinieri

I militari della Stazione Carabinieri di Falerone hanno concluso una serie di accertamenti, a seguito della querela formalizzata da un uomo del posto che ha trovato la sua auto, precedentemente parcheggiata sotto casa, danneggiata intenzionalmente. L’attività di indagine dei Carabinieri di Falerone ha permesso di identificare e denunciare per il reato di danneggiamento aggravato, un italiano di 48 anni residente a Montappone i fatti sono da ricondursi a frequenti incomprensioni di vicinato, mai bonariamente chiarite.

A Monterubbiano invece i Carabinieri della locale Stazione, durante un controllo alla circolazione stradale hanno fermato un’auto risultata gravata da un fermo amministrativo perché priva di assicurazione. L’uomo alla guida, un italiano di 67 anni, era stato incaricato quale custode dell’auto sottoposta a sequestro. I Carabinieri hanno proceduto alla denuncia dello stesso per violazione dei doveri su cose sottoposte a sequestro e violazione dei sigilli.

I Carabinieri di Porto Sant’Elpidio hanno invece concluso le indagini su un episodio di danneggiamento avvenuto nei giorni scorsi ai danni del Sert di Porto Sant’Elpidio, individuando un pregiudicato algerino 31enne che nei giorni scorsi è passato con la propria auto davanti agli uffici del servizio Territoriale, farneticando frasi ingiuriose e lanciando dal finestrino delle bottiglie di vetro che si sono frantumate nei pressi della struttura, fortunatamente senza provocare danni. L’uomo è stato denunciato e dovrà rispondere del reato di “getto pericoloso di cose (art. 674 c.p.)”.

Inoltre, a Montegranaro i Carabinieri, durante il quotidiano controllo non hanno trovato in casa un italiano di 59 anni sottoposto al regime deli arresti domiciliari. L’uomo infatti, si era allontanato arbitrariamente dall’abitazione dove doveva scontare la pena senza dare nessuna spiegazione. I Carabinieri hanno proceduto a denunciarlo per il reato di evasione, informando prontamente l’Autorità giudiziaria.
Questi episodi dimostrano ancora una volta l’importanza della presenza dei Carabinieri sul territorio, contribuendo così al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS