L’abbraccio del calcio marchigiano al grande Labriola

Claudio Labriola

ECCELLENZA – Ultima gara da calciatore per un uomo di spessore che ha fatto le fortune di diversi team nella nostra regione

Sampdoria, Olbia, Lugano, Pro Vercelli, Avellino, Ancona. Poi Fermana, Castelfidardo, Vis Pesaro, Montegiorgio, Jesina, Fabriano, Tolentino e Osimana. E’ la lunga e meravigliosa carriera di Claudio Labriola come giocatore. Il difensore 41 enne (a giugno) dell’Osimana ieri ha giocato la sua ultima gara da calciatore in quel di Urbino. Una carriera meravigliosa con tanti successi, tanti anni di professionismo e tantissimi anni ai massimi livelli nei dilettanti. Con due prerogative: tanta qualità nel suo ruolo di difensore centrale e tanta eleganza sempre e comunque. Difficile ricordare un episodio negativo di Labriola a partita finita. Un grintoso in campo quanto corretto e serio fuori dal rettangolo di gioco. Uno di quei esempi da seguire sempre, in tutte le società. Perché lui ha avuto la fortuna di fare il calciatore passando anche da campi duri dove la battaglia era all’ordine del giorno. E’ giusto che la comunità osimana lo saluti e lo osanni perché l’addio al calcio di Claudio Labriola non è l’addio al calcio di un giocatore qualunque. E da oggi per lui inizierà una nuova avventura. I rumors parlano proprio di nuova avventura da allenatore in giallorosso all’Osimana. Su questo saranno le prossime settimane a dare il verdetto. Oggi l’applauso più grande del mondo del calcio marchigiano è per un grande uomo e un tenace e valoroso difensore.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS