La Vela Ancona contro Anzio: è scontro al vertice

PALLANUOTO – Piscina calda al Passetto, in palio punti importanti

La Barbato Design Vela Ancona torna a giocare e lo fa con la gara in programma sabato pomeriggio alle 16.30 alla piscina del Passetto di Ancona contro la corazzata Anzio Waterpolis, nell’ambito della settima giornata di campionato. La squadra anconetana viene dalla bella prestazione di Civitavecchia, coincisa con la vittoria, ed è attualmente al secondo posto in classifica con 10 punti nel girone centro, dietro all’Anzio Waterpolis capolista a punteggio pieno, a 18 punti, e davanti a Roma Vis Nova (9), Roma 2007 Arvalia (7), Tuscolano (6) e Civitavecchia (3).

Un girone dalle forze molto equilibrate, se si esclude il predominio dell’Anzio dimostrato finora. D’altra parte la squadra laziale non nasconde le proprie ambizioni di A1 né il desiderio di concludere la regular season vincendo tutte le partite. Con gente del calibro di Alex Giorgetti, attaccante argento olimpico a Londra 2012 e oro mondiale a Shanghai 2011 con il settebello azzurro, Cristian Gandini, Thomas Tabbiani, Federico Lapenna, Luca Di Rocco, o il portiere Gabriele Vassallo questi sono obiettivi concreti e raggiungibili. All’andata è finita 13-6 per l’Anzio che ha dominato per quasi tutta la gara: stavolta i dorici cercheranno di restare in scia, forti del fattore campo e del fatto che giocare nella vasca dorica, anche senza pubblico come impongono le norme anti-Covid, è sempre difficile per tutti. Per mettere in difficoltà una squadra di alto valore tecnico e atletico e di grande esperienza come l’Anzio, però, servirà una partita perfetta da parte di capitan Bartolucci e compagni, che sanno bene quanto duro sia il compito che li attende.

“Sarà un confronto difficilissimo – attacca coach Igor Pace -. Dopo le vacanze pasquali è sempre un terno al lotto, c’è chi si è allenato bene e chi meno, abbiamo ripreso da pochi giorni, Vinko Lisica è tornato oggi però nei giorni scorsi s’è allenato. Dunque spero di poter contare su tutti i ragazzi a disposizione, anche se c’è qualche acciaccato, a cominciare da Pugnaloni”. Il giocatore che se scenderà in acqua dovrà farlo con una mascherina di protezione per il viso, vista la frattura del setto nasale rimediata nell’ultima partita a Civitavecchia. “Il valore dell’Anzio non lo scopriamo certo noi, oggi – conclude Pace. All’andata è stata una lezione severa, che speriamo ci sia servita per crescere. Ma in casa abbiamo sempre disputato buone partite e stavolta speriamo di essere per loro un ostacolo maggiore di quanto non lo siamo stati nella partita di andata. La vedo molto dura, ma faremo tutto il possibile per restare in scia e per provare a giocarci le nostre chances”.