La tragedia di Giorgio: a 29 anni si toglie la vita sparandosi alla tempia

Il giovane viveva a Fano insieme ai genitori. Non ha lasciato nessun biglietto

Tragedia a Fano dove un giovane di 29 anni, Giorgio Spezi, si è ucciso sparandosi un colpo di pistola. È successo nel quartiere Sant’Orso, in via Chiarini dove il ragazzo viveva insieme ai genitori. Il corpo è stato scoperto mercoledì mattina, intorno alle 11.30. Spezi era un dipendente della Croce Rossa e a trovare il corpo senza vita sono stati proprio i suoi colleghi, insospettiti da un ritardo inconsueto. I genitori del giovane in questi giorni di festa erano fuori città per una gita in camper e Spezi, mentre era solo, è andato in camera si è puntato alla tempia la sua pistola calibro 9, che deteneva legalmente, e si è sparato. Questa è la successione dei fatti secondo i carabinieri di Fano. Non ha lasciato alcun biglietto. Sul corpo del giovane è stata disposta l’autopsia.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS