La Storm Vela Ancona affonda nelle acque di Bogliasco

PALLANUOTO FEMMINILE A1 – Partita a senso unico, doriche battute 20 a 4

Proprio non va, la Storm Vela Ancona, nella piscina di Bogliasco, dove è costretta ad arrendersi alle ragazze di Sinatra 20 a 4 in una partita a senso unico. La scusante parziale dell’assenza del portiere Valeria Uccella non può essere presa come alibi sufficiente per una prova così deludente.

Pronti, via e c’è solo il Bogliasco, che con un lungo break mette subito le mani sulla partita di fronte a una Vela che non riesce a ritrovare se stessa, né i suoi punti di riferimento del gioco. Così il Bogliasco vola sul 13-0 prima che le doriche riescano a trovare la via del gol, con due reti consecutive di marca anconetana firmate da Bersacchia e da Bartocci in superiorità numerica (13-2). Quindi riprende il monologo delle liguri fino al 15-2 all’ultimo intervallo. Nell’ultimo tempo altre due reti per la Vela, a segno con Bartocci in superiorità e Monterubbianesi su tiro di rigore, prima della conclusione del match che giunge come una liberazione.

Un solo gol su azione in parità numerica, troppo poco per pensare di crescere abbastanza in fretta per conquistare la permanenza nella categoria, come ammette a fine match coach Milko Pace: “Una bruttissima prova da parte nostra, non siamo mai venuti a Bogliasco, come atteggiamento, intensità e voglia. Ma nello stesso tempo, anche se siamo una squadra con dei limiti e che probabilmente non riuscirà a mantenere questa categoria, vorremmo un po’ più di rispetto da parte degli arbitri. Vorremmo poter giocare, crescere e imparare e a Bogliasco non siamo stati messi in condizione di poterlo fare”.

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS