La rivelazione rabbiosa di Capodaglio: “C’è chi non paga la tassa annuale, chiedo le dimissioni del comitato”

Andrea Capodaglio, patron del Loreto

Il presidente del Loreto contro la Figc Marche: “Andremo dal legislatore a Roma per chiedere chiarimenti”

Ci sono alcune società che non hanno pagato la tassa annuale e hanno giocato con i soldi nostri. Chiedo le dimissioni di tutto il comitato che ha votato il bilancio”. Il presidente del Loreto Andrea Capodaglio rincara la dose e non molla di un centimetro: “La battaglia non è neanche all’inizio. Non sono rassegnato e nelle guerre qualcuno deve morire ma una cosa è certa: non sarà certo il Loreto”.

Il numero uno del Loreto va giù a gamba tesa: “La Legge Gentiloni dice che per il terzo mandato di rielezione il quorum sale al 55% e non ne prevede per un quarto mandato. Ma una modifica della Figc lascia dei dubbi. Andremo dal legislatore a Roma per chiedere chiarimenti”.

Il patron dei mariani aggiunge: “Farò una proposta mia personale di abolire le classifiche, poi sarà discrezione del comitato decidere chi va su e chi va giù. Faccio un appello a tutti i presidenti: a giorni chiederò di firmare la petizione via pec. Siamo ancora in tempo per cambiare questo modo di fare assurdo. Qualcuno si accorge solo adesso che i protocolli costano 400 euro al giorno alle società? E quando lo dicevo io? Ci si poteva vedere alle riunioni anziché avere una voce singola”.

La rabbia del presidente del Loreto non si placa: “Non ho capito come un revisore dei conti abbia potuto approvare il bilancio con una società che non paga iscrizione. Questo argomento sarà da approfondire con professionisti del settore”.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi