La Recanatese sciupa (anche dal dischetto) e rischia la beffa

SERIE C – Al Tubaldi sfida senza reti con l’Imolese

Termina sul nulla di fatto lo scontro diretto salvezza tra Recanatese ed Imolese ed è un verdetto che non può soddisfare la squadra di Pagliari che ha disputato un gran primo tempo con il grave limite però di non aver concretizzato. Lo 0-0 finale fa mordere i gomiti anche, se non soprattutto, per il rigore sbagliato, appena il secondo in tutto il campionato anche se si sono intraviste ottime cose. Poi, fatalmente, il ritmo è calato e ci poteva scappare anche la beffa come troppe volte avvenuto in questa stagione

L’episodio determinante dopo appena 5’: fallo di D’Auria su Giampaolo, viene anche ammonito l’attaccante romagnolo e dagli undici metri Carpani si fa parare il penalty da Rossi. Era appena il secondo penalty concesso in campionato ai leopardiaani. I ragazzi di Pagliari però non si demoralizzano, continuano a premere ed a creare e l’Imolese colleziona cartellini gialli, prima Bani poi Eguelfi. Gli ospiti ci prova a metà frazione: sugli sviluppi di un errore difensivo Simeri difende palla ed appoggia a Mamona che con un sinistro costringe Fallani ad un complesso intervento in tuffo. Al 28’ cross dalla sinistra di Guadagni, prima Rossi neutralizza la conclusione di Paudice poi Eguelfi riesce a spazzare prima qualche giocatore di casa possa approfittare del pallone vagante nei pressi della linea di porta. Poco dopo punizione di Guadagni della destra, deviazione di un giocatore rossoblù, la sfera si impenna e centra in pieno la traversa. In pieno recupero la Recanatese non sfrutta una ripartenza propizia, tre contro uno. Ripresa: dopo un quarto d’ora entra Sbaffo non al meglio per Paudice. Le emozioni latitano anche se il possesso palla è per la Recanatese. Giampaolo prova a sorprendere Rossi da centrocampo ignorando altri compagni. Alla mezz’ora tentativo di Guadagni dalla distanza che non trova lo speccio della porta. Dentro anche Stampete ma al 36’ grande occasione per l’Imolese con Fallani che salva sul colpo di testa ravvicinatissimo di Zanon ben imbeccato da Bensaja con un traversone dalla sinistra. Ultimi tentativi di Simeri e De Feo prima del triplice fischio che, dopo 3 minuti di recupero, sancisce in nulla di fatto e come si dice in questi casi occorre davvero fare di necessità virtù auspicando che i nuovi inserimenti rappresentino davvero un importante “valore aggiunto”. Nella bagarre salvezza sarebbe fondamentale.

RECANATESE (4-4-2): Fallani; Longobardi (24’st Somma), Ferrante, Peretti, Ferretti; Guadagni (33’st Stampete), Alfieri (25’st Foresta) Morrone, Giampaolo; Carpani (24’st Senigagliesi), Paudice (13’st Sbaffo) All. G.Pagliari A disp.

IMOLESE : Rossi; Cerretti (38’pt Serpe), Camilleri, Maddaloni, Eguelfi (33’st Agyemang), Faggi(33’st Tulli); Bani, Zanon, Mamona (38’pt Bensaja), D’Auria, Simeri All.re Anastasi.

Arbitro: Catanoso di Reggio Calabria.

Note: ammoniti Foresta, Guadagni, Bani, Eguelfi, D’Auria. Spettatori 400 circa

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS