La Recanatese prepara il pesce d’Aprile alla capolista

Foto U.S. Recanatese

SERIE C – Ventaglio di scelte per Pagliari con il rientro degli infortunati

Anche la capolista Reggiana teme lo scherzetto della Recanatese. Manca davvero pochissimo all’attesissimo match del Mapei Stadium dove i giallorossi saranno protagonisti domani (sabato) alle 17:30 al cospetto degli emiliani che proveranno con le unghie e con i denti a difendere un primato che ultimamente ha iniziato a vacillare dopo aver gettato al vento importanti punti di vantaggio. Con tutt’altro spirito lo affronterà la Recanatese, reduce dal grande successo col Montevarchi che è valso il superamento della fatidica quota quaranta apparecchiando già un’ipotetica festa salvezza che potrebbe già materializzarsi domani.

Non vedono l’ora anche i tifosi che sosterranno la squadra direttamente dal Mapei Stadium. E’ andato sold out il pullman organizzato, tante saranno le macchine private che raggiungeranno l’impianto di Reggio Emilia. Saranno poco meno di cento voci che canteranno e inciteranno a squarciagola la squadra con la speranza di festeggiare l’ennesimo successo estero stagionale. E questo assumerebbe ancor più le sembianze di un’impresa. Oltre ai tifosi, a crederci è lo stesso Sbaffo, grande ex di turno ma ora nemico numero uno per la Reggiana con i suoi 12 gol a segno. Stagione più prolifica tra i professionisti e non è ancora finita. Proprio il capitano giallorosso ha indicato la strada ai suoi compagni, senza nascondere le emozioni di tornare a Reggio da avversario. “Per me sarà emozionante perché lì ho vissuto un anno straordinario, avendo vicino anche la mia famiglia. E’ uno stimolo in più per fare bene. Ma ce ne sono tanti altri. Sfidiamo la capolista, in uno stadio così importante e con una cornice di pubblico che si prospetta rovente. Noi siamo sereni, ma al tempo stesso sappiamo che non abbiamo ancora nulla tra le mani. La salvezza dobbiamo ancora conquistarcela. Sappiamo che il traguardo è vicno. Siamo carichi e mi aspetto una grande partita”.

Come ha ammesso lo stesso Pagliari, avrà a disposizione una varietà di scelta con i ritorni a pieno nell’organico di Giampaolo, Pacciardi e ultimo Yabre che ha smaltito l’infortuni contro l’Alessandria. Difficilmente potrebbe modificare qualcosa in difesa rispetto all’ultima uscita, a centrocampo Raparo, Morrone e Alfieri se la giocano per due maglie da titolare. Visto lo stato di forma difficilmente vorrà privarsi di Senigagliesi sulla destra, senza parlare di Carpani a sinistra o Sbaffo davanti. Ci sarà da capire, spazio dal primo minuto ancora a Guidobaldi o cambierà il partner vicino a Sbaffo? Con il rientro di Giampaolo le candidature per quel ruolo lì aumentano

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS