La punta della lingua 2023: la videopoesia “Imaginings” vince il Premio Franco Scataglini

Tutti gli appuntamenti del Festival

La videopoesia “Imaginings” (Paesi Bassi), per la regia di Anja Hiddinga coni testi di Kitchen’s Light si è aggiudicata il Premio Franco Scataglini 2023 del concorso La poesia che si vede. Premio internazionale di videopoesia (III ed.), assegnato nell’ambito del 18^ Festival di poesia totale “La punta della lingua” che si terrà fino al 3 luglio nei comuni di Ancona, Castelfidardo, Filottrano, Offagna, Fabriano e Urbino

“Imaginings” ha vinto tra le 158 opere iscritte da circa 35 paesi diversi. La giuria del Premio Franco Scataglini 2023 era formata da: Giulia Grandinetti (regista, Premio della Giuria all’ultimo Festival Corto Dorico), Lamberto Pignotti (scrittore, critico e saggista, tra i padri della poesia visiva italiana), Luigi Socci (poeta e performer, direttore artistico de “La Punta della Lingua” e dell’omonima collana per l’editore Italic Pequod), Massimo Gezzi (poeta, curatore editoriale, docente. Coordina con Italo Testa il sito letterario «Le parole e le cose»), Viviana Nicodemo (attrice, regista, fotografa. Il suo lavoro ha avuto spesso ad oggetto il mondo della poesia). 

PROGRAMMA MERCOLEDÌ 28 GIUGNO (Fabriano): 

La quarta giornata del Festival “La punta della lingua 2023” inizierà alle ore 18.30 al Museo della Carta di Fabriano con Poeti da antologia, incontro con il poeta Milo De Angelis. Presenterà il poeta e critico Alessandro Moscè. Dalle strettissime spirali analogiche del folgorante esordio di Somiglianze (1976), fino ai toni più distesi, ma non meno dolenti, della produzione più recente, quella di Milo De Angelis è una delle voci più universalmente riconosciute della poesia italiana contemporanea. Il suo ultimo libro, Linea intera, linea spezzata (2021), restituisce ai lettori un autore ancora in evoluzione, capace di far convivere tonalità discorsive, concretezza del dettaglio, improvvise accensioni e oscure epifanie. Cornice ideale, per un poeta così legato alla pagina scritta, il Museo della carta di Fabriano.

Proseguirà alle ore 21.30 in Zona Conce con il Poetry Slam Finalissima Marche-Umbria LIPS (Lega Italiana Poetry Slam): una sfida all’ultimo verso con testi rigorosamente propri, 3 minuti massimo, divieto di travestimenti teatrali e accompagnamento musicale. Alla giuria, estratta a sorte tra il pubblico, il compito di scegliere il finalista che rappresenterà le Marche e l’Umbria alla prossima finale nazionale del Campionato della Lega Italiana Poetry Slam che si terrà a settembre a Rimini. I poeti in gara saranno: Martina BelelliDaniela FaloneGiuliano LogosAndrea MitriGiovanni MontiArianna Olivia Silveri e Chiara Zanoli. Maestri di Cerimonia: Lorenzo Allegrini e Francesca Gironi. Notaio di gara Giovanni Battista Goffredo. Ospite speciale il cantautore, poeta e teatrante Ivan Talarico. Gli appuntamenti a Fabriano sono organizzati in collaborazione con la Proloco di Fabriano.

Sono oltre gli 150 autori e autrici presenti per 35 appuntamenti in 9 giorni, nel programma ideato dai due direttori artistici Luigi Socci Valerio Cuccaroni. La 18^ edizione vanta un cartellone sempre più ricco che rispecchia la “mission” del Festival: mettere in scena l’arte versificatoria in tutte le sue forme, attraverso linguaggi e tematiche differenti. L’attore e regista Antonio Rezza sarà il 30 giugno alle 21.30 alla Mole Vanvitelliana di Ancona per la presentazione del suo film Il Cristo in gola. Il poeta Milo De Angelis, traduttore del De Rerum Natura di Lucrezio, è stato a Offagna, al Monastero di Santa Zita il 27 giugno e sarà a Fabriano per un incontro alle 18.30 presso il Museo della Carta, il 28 giugno, presenta Alessandro Moscè. Finalista del Premio Strega 2023 con il suo Autoritratto automatico (Garzanti), il poeta e scrittore Umberto Fiori, sarà protagonista di un incontro alla Chiesa di S. Maria di Portonovo (An) il 3 luglio alle 21.30. Ad anticiparlo, alle 18.30 nella stessa località saranno i due ospiti internazionali: il poeta giamaicano Ishion Hutchinson e la poetessa bielorussa Valzhyna Mort che saranno protagonisti di un reading con le traduzioni di Damiano Abeni. La Compagnia Frosini Timpano (Premio Ubu 2022) sarà di scena nel suo nuovo spettacolo “Disprezzo della donna. Il futurismo della specie” il 1° luglio alle 21.30 alla Corte della Mole Vanvitelliana. Il cantautore, poeta e teatrante Ivan Talarico sarà l’ospite speciale della Finalissima Marche-Umbria del Poetry Slam LIPS (Lega Italiana Poetry Slam), a Fabriano, in Zona Conce, il 28 giugno alle ore 21.30. Inoltre, il 25 giugno Laura Pugno è stata a Filottrano per il simposio poetico Oracolo manuale per poete e poeti e per alcune letture, a cui è seguito lo spettacolo di poesia e musica di Angelo Ferracuti Paolo Capodacqua, dedicato a Luigi Di Ruscio. Il 30 giugno alla Sala polveri della Mole Vanvitelliana, alle 19.15, Florinda Fusco presenterà il suo nuovo libro, selezionato al Premio Pagliarani.    

È uno dei maggiori appuntamenti di quest’anno: Poes-IA, due giorni dedicati a versi e algoritmialla Mole Vanvitelliana, a cura di Sineglossa. Il 1° luglio dalle 14.30 alle 17.30 presso l’Aula Didattica ci sarà un Laboratorio di sperimentazione con versi e algoritmi con Fabrizio Venerandi, scrittore e poeta esperto di tecnologie audiovisive e dell’applicazione dell’interattività all’opera letteraria, e Federico Bomba, direttore artistico di Sineglossa. Il 2 luglio dalle 18 nella Sala delle Polveri ci sarà la Tavola rotonda su versi e algoritmi. Seguirà un Dibattito su Intelligenza Artificiale, Linguaggio e Poesia, interazione esseri umani e macchine, con Federico BombaRoberta Iadevaia, autrice del saggio Per una storia della letteratura elettronica, e Fabrizio Venerandi

Vivaria. Officina di nuove scritture poetiche under 35 (il 1° e il 2 luglio dalle 10 nell’Aula Didattica della Mole Vanvitelliana), con i critici Davide Castiglione, Stefano Colangelo, Renata Morresi, Chiara Portesine, Massimo Raffaeli che daranno il loro parere e i loro consigli sugli inediti dei partecipanti. Il 2 luglio dalle ore 21 sarà una notte speciale a “La punta della lingua 2023”: una maratona di poesia alla Corte della Mole Vanvitelliana. 

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS