La Passatempese vede la Promozione, Staffolani: “Siamo i favoriti, ma manca tanto”

PRIMA C – Il numero uno gialloblu non si sbilancia a nove giornate dal termine: “C’è voglia di rivalsa, la rosa è costruita per tornare su”

di Michele Raffa

Viaggia spedita la Passatempese in vetta al girone C di Prima categoria. Dopo la retrocessione dello scorso anno ai play out per mano del Villa Musone e un ripescaggio mancato, la voglia di riscatto è tanta e la formazione osimana è pronta a tornare in Promozione. Nonostante sia prima da inizio campionato e abbia nove punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice, il numero uno gialloblu Mauro Staffolani scaramanticamente vola basso. “Manca ancora tanto da qui alla fine del campionato. E’ vero, i punti di distacco dal Casette Verdini sono tanti, ma mai sufficienti abbastanza – sottolinea il numero uno gialloblu – Serviranno almeno cinque partite per poter essere sereni”. Visto il cammino intrapreso fin qui e la solidità difensiva, è difficile che la Passatempese possa subire un calo proprio sul più bello. “E’ una formazione pensata per la Promozione con tutti giocatori di categoria superiore. Dopo lo scotto subito lo scorso anno, c’è voglia di rivalsa – prosegue Staffolani – e la rosa può vantare 20 titolari. Abbiamo subito solo 11 gol in 23 giornate e, facendo tutti gli scongiuri del caso, non dovremmo avere grosse difficoltà da qui a nove giornate dal termine. La sorpresa? Sicuramente Federico Pascali, un attaccante reduce dalla stagione in Seconda con l’Agugliano Polverigi che il mister ha voluto a tutti i costi. Non è titolare per l’elevata concorrenza nel reparto, ma ha già messo a referto otto reti. Una splendida scommessa”. Insomma, la macchina ben oleata della Passatempese può inserire le marce alte e proiettarsi verso una volata finale apparentemente già scritta. Prossimo appuntamento per i ragazzi di Busilacchi è la gara casalinga apparentemente agevole contro il Fabiani Matelica, ma si troveranno dinanzi a un avversario agguerrito a caccia di punti salvezza.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS