La partita speciale di Giulio Spadoni, il grande ex

Giulio Spadoni, esperto ds della Civitanovese

PROMOZIONE – L’attuale ds della Civitanovese ha vinto due campionati (Eccellenza e D) con la Maceratese

Sarà una partita speciale per Giulio Spadoni. L’attuale ds della Civitanovese ha infatti fatto breccia nei cuori dei maceratesi a suon di grandi risultati in campo nel corso degli anni. E si è anche fatto apprezzare dal lato umano per le sue indubbie qualità.

Sono quattro i campionati passati come dirigente dei biancorossi da parte di Spadoni con la soddisfazione di averne vinti due: uno in Eccellenza e uno in serie D.

Le annate sono quelle 2004/05 dove con Malavolta presidente e mister Nocera (l’attuale tecnico dei biancorossi) in panchina quella Maceratese stracciò il torneo di Eccellenza vincendo con un paio di mesi di anticipo il campionato (il 26 marzo proprio nel giorno del compleanno del ds e dopo una vittoria per 1 a 0 contro la Civitanovese nel derby all’Helvia Recina).

Una stagione pazzesca dove i biancorossi avevano una difesa spettacolare e spesso riuscivano a vincere 1 a 0 con Vagnoni grandissimo protagonista in campo. Nell’annata successiva sempre il duo Spadoni-Nocera con un ottimo terzo posto nel torneo di serie D.

Dieci anni dopo, siamo nella stagione 2014/15, Spadoni viene chiamato dalla Presidente Tardella nella Maceratese degli Invincibili che riuscì a vincere quel campionato senza mai perdere una partita: il legame tra Spadoni e Macerata diventò ancora più forte ma poi il maggior capolavoro fu fatto dal ds nell’annata successiva con Nacciarriti amministratore e Cristian Bucchi in panchina. Quella Maceratese sfiorò addirittura la B creando un entusiasmo fuori dal comune in città. Una stagione vissuta spesso in vetta e con il doppio clamoroso successo contro la Spal (1 a 0 all’Helvia Recina e 4 a 1 in terra emiliana). Annata da ricordare fino al termine quando i biancorossi furono poi eliminati dal Pisa nella semifinale Play off.

I giorni d’oggi portano Spadoni ad essere il ds della Civitanovese e provare con i colori rossoblu a vincere il campionato. Sicuramente domenica sarà una partita speciale per molti, anche per il dirigente che tanto ha dato e moltissimo ha ricevuto proprio dal capoluogo.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia