“La partita più brutta del Gallo”, Giuliodori felice e fiducioso

Mister Giuliodori

ECCELLENZA – I due tecnici commentano la sfida

Nel post gara di Castelfidardo-Atletico Gallo (finita 2 a 0 per i Fidardensi) abbiamo raccolto le impressioni dei due tecnici. Da una parte l’allenatore dell’Atletico Gallo Gastone Mariotti analizza così la sconfitta della sua squadra: “L’approccio alla gara doveva essere diverso perché noi venivamo da una vittoria domenica scorsa giunta al novantesimo e ci doveva dare la carica per venire qua a fare la partita. Sinceramente è la partita più brutta dell’Atletico Gallo quest’anno anche nelle sconfitte che abbiamo fatto avevamo fatto sempre la partita invece oggi abbiamo perso tutti i duelli e quindi se perdi i duelli non puoi giocare a calcio. Abbiamo parlato secondo me c’erano i presupposti per riprendere la gara nel secondo tempo anche se non avevo molti cambi però non puoi prendere il secondo goal in quella maniera dove un giocatore fa trenta metri palla al piedi e arriva dentro la porta quindi vuol dire che non c’eri con la testa e quindi meritiamo la sconfitta. Dovevamo fare molto meglio come ho detto in settimana era una partita che poteva dire quali sono realmente le nostre potenzialità siamo stati respinti quindi sappiamo che ora dobbiamo guardare indietro”.

Dall’altra parte è di tutt’altro umore l’allenatore del Castelfidardo Marco Giuliodori che analizza così la vittoria della sua squadra: “Abbiamo fatto un’ottima partita avevo chiesto questo ai ragazzi perché dopo la sconfitta di Domenica scorsa immeritata avevo un po’ di timore che la squadra avrebbe accusato il contraccolpo psicologico ma i ragazzi sono stati bravi. Abbiamo incanalato subito la partita come volevamo anche nel secondo tempo i ragazzi sono stati bravi a ripartire forte e abbiamo chiuso la partita come avevo chiesto perché c’erano le possibilità per farlo. Anche nei momenti di difficoltà siamo stati bravi a rimanere compatti e sono convinto che il lavoro paga alla fine soprattutto se ci sono le qualità morali e per questo devo ringraziare i ragazzi perché si sono messi a disposizione fin dal primo giorno. Dobbiamo continuare così perché non abbiamo ancora fatto niente e il cammino è ancora lungo, abbiamo imboccato la strada giusta però adesso dobbiamo essere bravi a rimanere concentrati per continuare su questa strada. Con la società ci sentiamo quotidianamente sia io che loro sanno cosa può servirci e cosa no alla rosa ma se eventualmente dovesse arrivare qualcuno deve arrivare qua gente che ci porta positività e che ci viene a dare un mano perché tanto per non avrebbe senso”.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS