La medicina bioelettronica al servizio del Centro Medico Diagnostico Riabilitativo La Fenice

La medicina bioelettronica al servizio del Centro Medico Diagnostico e Riabilitativo La Fenice di Porto Sant’Elpidio. Si tratta di una nuova disciplina destinata a rivoluzionare il mondo della medicina e delle malattie croniche attraverso l’uso di impusi elettrici.

Il nuovo macchinario Frems impiega opportune stimolazione elettriche delle cellule nervose che vanno a modificare i meccanismi fisiologici dell’individuo, ristabilendo il corretto funzionamento degli organi. Una proposta innovativa e integrata per la cura e riduzione del dolore nelle patologie neurovascolari, attraverso percorsi terapeutici-diagnostici centrati sull’Elettroceutica.
Nello specifico la frequenza della stimolazione elettronica, come pure il tipo di impulso è modulato sulla base del relativo tessuto e cellula da trattare. Per esempio il muscolo liscio ha una stimolazione con frequenza di 10 Hz, mentre quello striato ha bisogno di frequenze maggiori di 30 Hz. É una tecnologia coperta da oltre 10 brevetti
internazionali e certificata FDA (Usa). Inoltre la stimolazione elettronica che va ad influenzare e modificare le funzioni del corpo ha dimostrato un’efficacia terapeutica su basi scientifiche per alleviare non solo il dolore sia esso nella fase acuta che cronica, ma anche poter gestire diverse patologie difficili da trattare. Dalla lombosciatalgie, alle epicondiliti, cervibracalgie, tutte le problematiche dolorose osteo articolari e muscolari, fino alle neuropatie diabetiche, è possibile curare con la nuova tecnologia Frems, da oggi disponibile al Centro Medico Diagnostico Riabilitativo La Fenice di Porto Sant’Elpidio.

(articolo promoredazionale)

Giada Berdini
Author: Giada Berdini

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS