LA LETTERA – “Macerata sia presente alle ultime tre udienze per sostenere la famiglia di Pamela”

Dalla nostra lettrice Valentina Barigelli riceviamo

L’Associazione “L’esistenza ora” di Macerata, nella persona di Orietta Quarchioni, in qualità di Presidente, invita la città di Macerata ad essere presente in Tribunale, in queste tre ultime udienze (8, 15 e 29 maggio), a sostegno della famiglia di Pamela Mastropietro.
Mi unisco a questo invito e vi spiego perché.
Ho radici maceratesi. Conosco il cuore di questa gente. Ne conosco i vizi e le virtù. La dignità, l’integrità ed il senso di giustizia.
È proprio a questo ultimo che mi appello, al senso di giustizia, e mi auguro che la cittadina risponda a questo invito.
Pamela e Macerata hanno ormai un legame che rimarrà impresso ed indissolubile nei cuori delle persone.
Resterà in bocca agli animi sensibili come in quella degli stolti. Nelle scritte offensive verniciate sui muri della città ma anche nei messaggi, fiori e candele posti a memoria in Via Spalato.
Si leggerà e rileggerà negli articoli di giornale, nelle cronache, in citazioni che andranno a marcare lo scempio e l’accanimento usato contro il suo giovane corpo. Pamela e Macerata hanno ormai una storia in comune. Pamela, Martire, che con la sua vita ha acceso i riflettori sulle zone buie di questa città.
Macerata, quella Macerata invece “luminosa” ed “illuminata”, che ha il dovere, umano, di stringersi a lei, alla famiglia di lei e dire grazie.
Pamela non è la parte scomoda di questa città. Pamela è il ritrovare il lato umano che in troppi hanno dimenticato.
Pamela è la figlia di ognuno di noi. Figlia d’Italia.
Anche io ho perso una figlia quando hanno strappato alla vita Pamela.
Voglio Verità e Giustizia! Sempre presente senza mai mollare.
Dovreste guardare le foto del suo bellissimo corpo ridotto in pezzi. Dovreste guardare negli occhi la mamma, la nonna, il papà di Pamela.
Dovreste ascoltare le parole dell’Avvocato e zio di Pamela. Io ho pianto, ho provato rabbia, impotenza, dolore, ma poi ho capito.
Pamela non è morta invano. Io non ho dubbi. Ci sono da sempre e sempre ci sarò.
Voi cosa aspettate?

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS