La Lega: Macerata è “giunta a termine”

“Siamo pronti a dare risposte amministrative di valore”

“Sappiamo che tanti maceratesi vogliono la rivoluzione del buonsenso che stiamo attuando al governo del Paese e siamo pronti a dare risposte amministrative di valore. Lo faremo con il supporto di tutti quei cittadini di buonsenso che vogliono mettersi in gioco in prima persona per far rinascere Macerata”.

Così Paolo Arrigoni, responsabile Lega Marche, nella conferenza stampa dal titolo inequivocabilmente programmatico “Macerata, giunta a termine”, a conferma che la Lega anteporrà i programmi alle alleanze respingendo ogni riferimento ad accordi già scritti e sottoscritti.

Il senatore leghista indica in Tullio Patassini e Giuliano Pazzaglini, parlamentari del territorio (al tavolo insieme alla responsabile provinciale Letizia Marino), come due primi attori di questo nuovo corso che è “naturale espressione di quello che la Lega intende come azione di governo”.

Obiettivo: riportare Macerata ad essere modello positivo culturale, sociale ed amministrativo. “La città ha delle eccellenze invidiabili tra cui va annoverata anche la sua gente – dice il senatore Pazzaglini – I lunghi anni di amministrazione PD l’hanno ridotta a modello negativo in cui i maceratesi non si riconoscono più”.

Gli fa eco l’onorevole Tullio Patassini citando degli esempi di cattiva amministrazione fatta di assordanti silenzi e disinvolto ricorso all’autoreferenzialità. “Ci siamo presi pure del pagliaccio per aver chiesto lumi sulla tutela di un fontanile storico prevista dal programma elettorale della giunta Carancini e quel fontanile ora è sempre più soffocato da un cantiere. Ci hanno persino chiuso fuori dalla sede istituzionalmente deputata a quelle spiegazioni appellandosi ad una presunta violazione della privacy e poi hanno portato loro le carte in procura – ricorda Patassini – Non si sono fatti scrupolo di definire barbarie culturale le nostre doverose critiche a due episodi in cui Macerata si è prestata alla strumentalizzazione politica del patrimonio culturale comune. Anche il Garante Regionale per l’Infanzia ha condannato che il 25 aprile i bambini maceratesi giocarono alla pignatta con un fantoccio dalle sembianze di Mussolini appeso a testa in giù come a piazzale Loreto di cui l’amministrazione si disse ignara. E il Flauto Magico prodotto dallo Sferisterio di cui è stato riscritto il libretto e che porterà alla ribalta in ogni dove non la Macerata della cultura, ma quella del degrado sociale?”

Patassini tocca così il tasto dolentissimo delle politiche di accoglienza che, come conferma anche il senatore Arrigoni, hanno segnato il declino di Macerata. “Il sindaco Carancini è l’esempio della narrazione PD che continua a giustificare come scelta di civiltà l’immigrazione incontrollata. Eppure le cronache locali riportano anche in questi giorni il totale fallimento di questa politica che sembra guardare più al business che alla solidarietà. Anche in questo Macerata docet visti gli arresti di migrant per aggression agli agentni e l’accusa di evasione fiscale alle onlus che di loro si occupano”

Arrigoni, che ritiene che Macerata per troppo tempo ha nascosto la polvere sotto il tappeto, non manca di annunciare anche un’interrogazione parlamentare sugli sviluppi dell’incendio alla Orim che, dopo mesi di rassicurazioni, vedono conclamato l’inquinamento delle falde acquifere.

Senatore e parlamentari leghisti maceratesi concludono con un invito. “Spalanchiamo le porte all’apporto costruttivo che viene dalla novità e dal confronto su temi e obiettivi e ci teniamo lontani dalle manovre di corridoio che hanno funestato per anni la politica maceratese. Quello è un modo di fare che non appartiene alla Lega perché la Lega esprime quel nuovo modo di fare politica che la gente ha scelto fin dallo scorso marzo, una politica che sta dimostrando di voler fare il suo dovere che è fare il bene delle nostre comunità”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS