La geografia della futura Eccellenza

CALCIO – Le indicazioni della Figc danno qualche certezza in più sui prossimi scenari

Con le indicazioni date oggi dalla Figc si può cominciare a pensare al prossimo torneo d’Eccellenza regionale marchigiano. Siamo sempre nell’area delle ipotesi ma qualche idea sembra esserci. Domani il consiglio della Lnd dovrà dare l’ultimissima parola e decreterà tutto in maniera precisa.

Filippini, mister Atletico Ascoli

La prossima Eccellenza marchigiana però, ad oggi, sarebbe composta dall’Anconitana (seconda e penultima nella classifica ponderata per il ripescaggio in D in tutta Italia) e da tutte le altre formazioni dal quartultimo posto in su di questa annata a cui verranno aggiunte Sangiustese e Jesina retrocesse dalla D e Atletico Ascoli e Biagio Nazzaro promosse dalla Promozione. In teoria anche il Loreto dovrebbe essere promosso come migliore seconda (il regolamento prevede tre promozioni da Promozione a Eccellenza).

Andrea Capodaglio, patron del Loreto

Stando così le cose ci troveremmo di fronte a un torneo a 17 squadre (con il Loreto dentro) su cui però pesano diverse incognite. La prima è quella dell’Anconitana che farà di tutto per essere ripescata in serie D. La seconda è quella della Sangiustese che anche lei farà di tutto per essere ripescata in serie D (è tra le primissime in graduatoria e ha ottime chance). Detto ciò il comitato dovrà prendere due decisioni: come fare il format del prossimo anno (da prendere seriamente in considerazione a 18, molto complicato a 20) e come effettuare gli eventuali ripescaggi dalla Promozione all’Eccellenza.

Seguendo la logica di cui sopra e ragionando sull’alternanza, come da regolamento, tra una retrocessa e una non promossa la prima avente diritto sarebbe il Grottammare, poi a specchio una tra Vigor Castelfidardo e Civitanovese (se prevale criterio media punti, come nel nazionale, i rossoblu sono in vantaggio). Poi la penultima dell’Eccellenza e la Vigor Castelfidardo o Civitanovese (in base al ragionamento di cui sopra). In questo complesso meccanismo, ma logico, la Maceratese sarebbe al quinto o sesto posto nella eventuale graduatoria di ripescaggio con chance praticamente vicine allo zero di un eventuale ripescaggio in Eccellenza.

Ti potrebbero interessare