La Fermana si sveglia nella ripresa ma a Gubbio non basta

SERIE C – Gli umbri passano con Bulevardi. Un rigore per parte negato, occasionissima per Marchi-Cognigni respinti entrambi sulla linea

di Lorenzo Attorresi

La Fermana ha colto la prima sconfitta della gestione Domizzi. Meritata, se ci soffermassimo al primo tempo, giocato completamente in balia dell’avversario, da cogliere con rammarico guardando i secondi 45 minuti.

Canarini dai due volti, assolutamente incapaci di ammortizzare un Gubbio arrembante in avvio, poi bravi a venir fuori dopo l’intervallo con un cambio di modulo. Dal 4-4-2 al 4-3-2-1 per Domizzi, però non è bastato per recuperare il vantaggio locale firmato dall’ex Legnago Bulevardi a un passo dall’intervallo con un tiro della domenica.

L’appunto? Non si capisce ancora che Fermana sia, se si deve difendere o se deve proporre gioco. Il controsenso è arrivato da Blondett, lo stopper appena preso, uno che ha un piede da alta C. Poi, però, un suo passaggio forzato e non letto da Don Bolsius – l’olandese sta facendo molta fatica ad interpretare la C italiana – ha dato il lasciapassare al contropiede del Gubbio e al gol decisivo.

Dopo l’intervallo, i canarini hanno mutato sia tattica che atteggiamento. Il big Frediani, gettato in campo con Capece, ha dato il brio giusto – qualche fallo preso e subito una bomba deviata da Ghidotti. Ampie le proteste della Fermana, poi, per un contatto Marchi-Ghidotti stesso in area: dinamica da rigore, come quella che in area opposta ha riguardato lo scontro Capece-Arena. Per l’arbitro, insufficiente, nulla da rilevare in entrambi i casi. Negli ultimi minuti dentro anche Cognigni – rientro dopo la frattura alla caviglia – e l’ex Vis Pesaro Pannitteri: sul cross di quest’ultimo, flipper da Mai dire Gol. Testa di Frediani parata da Ghidotti, respinta a colpo sicuro di Marchi respinta sulla linea da Signorini, tap in di Cognigni cancellato da Redolfi alla disperata come il suo compagno di reparto.

E’ finita così, con il Gubbio a gestire gli ultimi minuti in dieci uomini a causa del rosso all’autore del gol, protagonista di un intervento scomposto a metà campo.

Il tabellino
GUBBIO – FERMANA 1 – 0
GUBBIO (4-3-3) Ghidotti; Oukhadda, Signorini, Redolfi, Aurelio; Malaccari (27’st Sainz Maza), Cittadino, Bulevardi; Arena (40’st D’Amico), Sarao (40’st Spalluto), Fantacci (16’st Mangni) (A disp: Elisei, Meneghetti, Formiconi, Bonini, Migliorini, Francofonte, Lamanna) All: Torrente
FERMANA (4-4-2) Moschin; Rossoni, Blondett, Sperotto, Mordini; Bolsius (34’st Cognigni), Urbinati (25’st Mbaye), Graziano (37’st Pannitteri), Bugaro (1’st Frediani); Nepi (1’st Capece), Marchi. (A disp: Ginestra, Corinus, Pistolesi, Rodio, Alagna, Lovaglio, Rovaglia, Pannitteri) All: Domizzi
ARBITRO Emmanuele di Pisa
RETE 41’pt Bulevardi
NOTE espulso Bulevardi al 42’st; ammoniti Signorini, Urbinati, Malaccari, Capece; angoli 4-1; recupero 1’+4’

 

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia