La Fermana ritrova il suo capitano dopo una vita

SERIE C – Il difensore classe ’83 Comotto di nuovo in gruppo a sei mesi di distanza

Dopo quel lontano 18 ottobre, giorno dell’ultima partita giocata, dopo quell’operazione necessaria per risolvere i dolori all’anca, Marco Comotto è tornato in gruppo. Il difensore nonché capitano della Fermana, terminata la riabilitazione, ha infatti riassaporato la gioia di allenarsi con i compagni.

Mercoledì ha partecipato alle partitelle a pressione, oggi (venerdì) al lavoro tattico. Grande gioia per il classe 1983, che il prossimo dicembre compirà 38 anni. Dopo aver racimolato 4 presenze nelle prime cinque partite di campionato – sfortunate, con due rigori causati e un rosso -, Comotto dovette mollare nel post Perugia-Fermana dello scorso ottobre. Poi l’intervento.

Alla fine di stagione non di certo esaltante, Marco torna a sentirsi calciatore. Riuscirà a riassaggiare il campo per qualche minuto nelle ultime uscite? Sarebbe la ciliegina su una storia che dura da sei anni. Di certo non capiterà a Pesaro domenica sera. Con la Vis, contando la squalifica di Manetta (lo sostituirà Bonetto) e un acciacco a Kasa, ci sarebbe però lo spazio per sedersi in panchina giusto per respirare il profumo dell’erba. La Fermana al Benelli vorrà strappare la salvezza matematica.