La Fermana ricorda Mario Rossetti, scomparso sette anni fa

Mario Rossetti

Lo storico giornalista sportivo seguiva assiduamente i canarini

Primo dicembre dell’anno 2013, alle quattro di mattina scompare improvvisamente e inaspettatamente Mario Rossetti. Storico giornalista sportivo del Corriere Adriatico e di Radio Fermo Uno. Mario aveva iniziato la sua lunga attività sulla carta stampata all’età di appena 17 anni. Esordì il 30 settembre del 1973 nella partita interna che i canarini vinsero per 1-0 contro l’Imolese in serie D. Da quel momento in poi è diventato un punto di riferimento per tutte le notizie sui gialloblù, ma non solo.

Tutti gli sport del Fermano, dal più importante a quello meno conosciuto, sono stati presi in considerazione da lui sia in radio che sulla carta stampata. Una vita dedicata a fare articoli, radiocronache, radio Tg, interviste, dibattiti, notturni e tanti altri servizi per valorizzare il comprensorio. Il primo a dare risalto all’opinione degli sportivi. Ma anche tanta musica anni ’70 e ’80, considerando che è stato uno dei primi disc jockey delle radio libere locali.
Il suo cuore ha sempre battuto forte per la Fermana anche se spesso non lo poteva esternare a causa della sua professione. E forse sarà una coincidenza, ma la sua morte è avvenuta nel giorno in cui si sarebbe giocato a Fermo il sentito derby contro Pesaro. Come dire che la sua amata Fermana ha scandito i tempi della sua vita e della sua morte.