La Fermana e le punte impossibili: Arma e Simeri

il biondo Simeri abbraccia Neglia dopo un gol con il Bari

SERIE C – Cornacchini rivorrebbe l’attaccante del Bari, idea che rimarrà tale a meno di miracoli

Simone Simeri, attaccante classe ’93 del Bari, è in uscita dalla società di De Laurentiis e dietro avrebbe la fila. D’altronde lo scorso anno al San Nicola è andato in doppia cifra sfiorando la B e la stagione precedente, con mister Cornacchini, aveva trionfato in D siglando 13 reti. Il Condor, ora, avrebbe chiesto alla Fermana di provarci proprio per Simeri (oltre che per Hamlili) che con i pugliesi aveva legato molto con Neglia (vedi la foto, scattata dopo un gol del loro Bari).

Ricomporre la coppia, però, appare quasi impossibile per tanti motivi, in primis economici e poi tecnici, considerando che il ragazzo ha sirene dalla B. A meno di miracoli l’idea rimarrà tale. Difficilissimo che la Fermana possa anche mettere nel mirino Rachid Arma, classe ’85, di cui si sta iniziando a parlare. L’ex bomber del Vicenza, in uscita dalla Virtus Verona, guadagna molto bene ed oggi è solo una ipotesi remota. Va ricordato che Arma, in carriera, vanta circa 120 gol in Serie C.

Il marocchino ha sfondato le porte degli avversari vestendo le maglie di Spal, Carpi, Pisa e Pordenone. Negli ultimi anni la media realizzativa è calata con Triestina, Vicenza e Virtus Verona, ma il portafoglio è ancora troppo gonfio per le possibilità dei canarini. E quindi? Meglio non illudersi e volare bassi, consci che prima dell’attaccante servono un paio di centrocampisti su cui non si può fallire, di cui un centrale e un esterno.