La decide sempre “Gibo”: vittoria decisiva del Monticelli a Centobuchi

PROMOZIONE – Tre punti fondamentali per i biancazzurri

Vittoria decisiva per le sorti salvezza del Monticelli che al “Nicolai” batte il Centobuchi ormai sempre più ultimo in classifica.

Non servono neanche due giri di orologio per assistere al gol del vantaggio ascolano. Palla scodellata in area di rigore, uscita non perfetta di Rosano che perde il tempo sulla ribattuta, colpo di testa di Paolini con Pietropaolo in contrasto aereo e la palla, ancora sporca, viene poi definitivamente insaccata sempre di testa dal solito Gibellieri che da due passi non sbaglia. Gara sicuramente non vivace, come sempre quando il terreno di gioco imperfetto del “Nicoai” diventa suo malgrado protagonista. Al 14’ degna punizione di Vespa che Rosano alza sopra la traversa. Squadre ordinate ma poco gioco, piacevole la reazione di nervi da parte della squadra di Simoni che crea però soltanto un’occasione al 27’ quando, su cross di Offidani, Saname opta per una rovesciata in zona dischetto che nell’esecuzione risulta perfetta ma la destinazione del pallone è tra le braccia del portiere Paolini.

Nella ripresa mister Simoni inserisce Pignotti e Pocomente per scuotere l’attacco che però si sveglia solo grazie ad una punizione di Labanca che al 13’ fa passare brutti istanti di paura al portiere Paolini con palla sul fondo a fil di palo. Il Centobuchi gioca un po’ meglio, prova ad imbastire azioni offensive che non hanno effetto. Intorno alla mezz’ora il Monticelli conta due occasioni. Prima Gibellieri, imbeccato dal compagno di reparto Paolini, supera in corsa anche il portiere Rosano ma non riesce a concludere in porta con palla sul fondo. Alto invece, un minuto più tardi, il destro di Spinelli dopo aver scartato due avversari sulla fascia destra ed esser entrato in area avversaria. Ancora Gibellieri si mangia un gol pazzesco al 37′: azione dalla sinistra e cross in area, Sosi lascia sfilare e il bomber calcia forte dall’interno dell’area di rigore mandando clamorosamente alto sopra la traversa.

Nel finale poi il Centobuchi dona tutto se stesso. Nel terzo dei quattro minuti di recupero prima le vibranti proteste per un tocco di mano in area di rigore da parte del difensore Scielzo, poi arriva un tiro di Labanca che il portiere Paolini non trattiene e Saname calcia da due passi clamorosamente fuori. Tutto era fermo per fuorigioco sbandierato dall’assistente, ma quella è stata l’ultima clamorosa occasione della partita. Il Monticelli guadagna tre punti nella corsa salvezza, sale a 34 punti e offre uno strappo forse decisivo. Sempre più ultimo il Centobuchi che ora vede nettamente gli spettri della retrocessione diretta.

CENTOBUCHI – MONTICELLI 0-1

CENTOBUCHI (3-5-2): Rosano; Leopardi, Canali, Pietropaolo; Offidani, Labanca, Palmarini (7’st Pocomente), Speca (19’st Puddu), Maselli (1’st Pignotti); Saname, Boufariha (29’st De Baptistis).
A disposizione: Galizi, Khouaja, Olivieri, Drini, Tanzi.
Allenatore: Alex Simoni.

MONTICELLI (3-5-2): Paolini E; Porfiri, Fattori, Scielzo; Pietrucci, Tarli (30’st Giorgi), Alijevic, Panichi (21’st Spinelli), Vespa (40’st Petritola); Gibellieri, Paolini M (33’st Sosi).
A disposizione: Marcucci, D’Angelo, Tazi, Lazzarini, Caringola.
Allenatore: Cristian Settembri.

ARBITRO: Carlo Sarnari di Macerata.
ASSISTENTE 1: Stefano Principi di Ancona.
ASSISTENTE 2: Mattia Mandolesi di Fermo.

RETI: 2’pt Gibellieri

NOTE: Ammoniti: Labanca (C), Sosi (M), Pietropaolo (C). Recupero 0’pt, 4’st.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia