La Curva Duomo tuona: “Non siamo tranquilli, patron Vecchiola ci illustri il futuro”

SERIE C – I tifosi della Fermana chiedono chiarezza alla società ma anche al sindaco Calcinaro: “Mai più un altro 2006”

La Fermana è retrocessa ai playout, a Fermo la società ha iniziato a parlare di riammissione in C ma intanto la Curva Duomo vuole rimettere ogni pezzo del puzzle al proprio posto, dopo un periodo di grande, grandissima confusione. I rappresentanti del tifo hanno diffuso una nota a tratti dura, chiamando in causa “patron Vecchiola” e “l’amministrazione Calcinaro”.

Di seguito riportiamo fedelmente l’intervento ufficiale. “Speravamo di non trovarci più in questa situazione ma a causa del silenzio e per certi versi dell’omertà creatasi nelle sedi che contano, abbiamo deciso di intervenire e pretendere chiarezza da tutte le parti in causa.
Alla società Fermana Calcio diciamo sin da subito che i comunicati e le note diffuse lasciano il tempo che trovano: nessuno mette in dubbio la passione e l’attaccamento della famiglia Simoni e di chi ci mette i soldi ma chiediamo che anche il patron Vecchiola ci metta la faccia e dica pubblicamente quale sarà il futuro della Fermana.
Nei giorni scorsi abbiamo appreso di situazioni poco limpide e da quello che trapela francamente non ci sentiamo per nulla tranquilli, pertanto oltre a parlare di ripescaggio e riammissione prima pretendiamo di sapere come la società pensa di andare avanti.
Non vogliamo una serie C tanto per farla e poi non avere la solidità per affrontarla, così come non accettiamo categorie inferiori disputate nella mediocrità e con superficialità.
Il triste epilogo del 2006 è ancora vivo e rappresenta una ferita aperta. In quella occasione in molti hanno alzato la bandiera bianca prima della fine, noi non lo abbiamo dimenticato e per questo faremo tutto il possibile per evitare che una situazione del genere si ripeta.
Se la società ha le sue colpe, per società intendiamo tutti, dai soci agli amministratori e a chi gestisce i conti, siamo certi che anche l’amministrazione comunale debba far chiarezza.
Per troppo tempo forse si è fatto finta di nulla o si è sperato che la barca continuasse ad andare in porto. All’intera amministrazione comunale, sindaco Paolo Calcinaro in testa, chiediamo subito un intervento diretto e fatti concreti.
Ora è giunto il tempo di tirare le somme e la Curva Duomo sta iniziando a farlo con tutte le parti in causa. Chi continuerà a non far chiarezza si assumerà le sue responsabilità di fronte all’intera tifoseria e città di Fermo.
In questi giorni abbiamo iniziato a sentire discorsi che non ci piacciono affatto, con gente che sta tentando di additare le responsabilità alla tifoseria. Una tifoseria che nell’ultimo periodo si è concentrata a fare la differenza sul campo, accantonando solo momentaneamente tutto il resto.
Sia ben chiara sin da subito una cosa: se siamo arrivati a questo punto è perché nessuno ha mai avuto gli attributi di chiedere spiegazioni. Ora basta, da oggi in poi la Curva Duomo non accetterà più alcun compromesso nè sarà ostaggio di nessuno”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia