La Croce Gialla di Camerano chiede aiuto: “Stiamo finendo le mascherine”

L’appello via Facebook dei responsabili dell’associazione

La Croce Gialla di Camerano a breve potrebbe fermare i propri mezzi causa mancanza dei dispositivi di protezione individuale. A lanciare l’appello via Facebook proprio i responsabili dell’associazione che puntualizzano il problema sulla questione inerente le mascherine dato che al momento nei magazzini della Croce Gialla di Camerano sarebbero rimasti una quarantina di pezzi.

Un vero e proprio appello in cui i responsabili chiedono aiuto alla cittadinanza in modo particolare a tutte quelle ditte che utilizzano questi dispositivi di protezione e che potrebbero avere delle giacenze. Non a caso in molte aziende nel settore della verniciatura, ossidazione e lavorazione dei metalli in genere vengono usate le tanto ricercate mascherine FFP2 e FFP3. E sono proprio queste che stanno mettendo in difficoltà la Croce Gialla di Camerano, non certo per i casi di coronavirus in paese, ma per il numero dei servizi che ogni giorno vengono effettuati dai volontari dell’associazione.

Oltre al servizio del 118 con la Gialla di Camerano che a volte arriva fino ad Osimo e Ancona come copertura territoriale, negli ultimi periodi si sono intensificati i trasferimenti nell’ambito regionale con i mezzi dell’associazione che dall’ospedale di Pesaro e da quello di Urbino hanno portato pazienti affetti da Coronavirus ad Ancona e all’ospedale di Fermo. Da qui la richiesta sempre maggiore di mascherine.

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, per fortuna, la Croce Gialla di Camerano non si è ancora trovata nella spiecevole situazione di dover mettere qualcuno tra volontari e dipendenti in quarantena. Tuttavia le scorte scarseggiano. Nelle ultime ore qualche mascherina è stata donata, l’emergenza resta con i vertici dell’associazione che fanno sapere di essere disponibili a recarsi ovunque per ritirare eventuali altre donazioni.

Leggi anche….

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia