La Croce Gialla compie 120 anni ma niente festeggiamenti a causa della pandemia

La Croce Gialla di Ancona copie 120 anni. Nessuna festa a causa della pandemia ma un racconto della solidarietà e dell’amore dei volontari per la città e i suoi cittadini. “Ne sono successe di cose; 2 guerre mondiali, l’alluvione del ‘59, il terremoto del ‘72, la frana del ‘82 “bomba-day” e la pandemia globale. Sono state tante le situazioni difficili che il nostro paese, la nostra città ha dovuto affrontare. 120 anni fa qualcuno ha deciso che l’unica cosa importante da creare, fosse un luogo, un colore un simbolo. Il simbolo della Croce Gialla, sotto al quale chiunque avesse avuto amore per il prossimo, spirito di altruismo e coraggio, avrebbe potuto sentirsi utile a qualcuno, utile al nostro paese, utile alla nostra città”.

 

“Ti vogliamo bene Ancona. Ti vogliamo bene Volontario che sacrifichi parte del tuo tempo per gli altri senza chiedere nulla in cambio. Ti vogliamo bene cittadino, che ci sostieni in ogni modo, affinché la nostra missione possa compiersi. Siete tutti il nostro “elisir di lunga vita”. Una vita che ci auguriamo duri in eterno a salvaguardia di chiunque ne abbia bisogno. Noi ci siamo, ci siamo stati e ci saremo sempre per voi. Grazie che ce vulè bè.. cara gente d’Ancona”.


Articoli più letti della settimana