La Civitanovese completa il mercato, dal calendario un’abbuffata di derby

Ultimi movimenti in casa rossoblù, poi l’attesissima coppa contro la Maceratese che sarà solo l’inizio

di Aldo Caporaletti

Ritorna a calcare il terreno del Polisportivo la Civitanovese, dopo aver svolto parte della preparazione a Borgo Pintura di Morrovalle. Ritorno che coincide con la prima amichevole, giocata sabato con l’Osimo Stazione. Vittoria rossoblu con manita: 5-0 (gol di Passalacqua, Tizi, Isaku su azione; Becker, Paolucci su rigore). La Maceratese aveva battuto i “ferrai” per 3-0, il confronto con i cugini è naturale: lo sarà nella gara col San Benedetto (2-0 alla Rata) nel triangolare del 23 agosto. La formazione iniziale chiarisce le scelte del tecnico Nocera. I due under previsti saranno schierati terzini: con l’Osimo Stazione, Ciotoli e Cosignani (assente Foresi). In mediana (out Visciano), impiegati: Bernardini centrale, Bagnolo e Strupsceki interni. In attacco, Spagna centrale (Paolucci dentro nella ripresa, Mandolesi assente) con Tizi e Becker a supporto. Mister Nocera ha provato Spagna unica punta, con quattro centrocampisti alle spalle e Bernardini davanti alla difesa.

Sul mercato, il Ds Crocetti ha trovato una “ciliegina” che stava cercando. E’ l’ennesimo centrocampista (se ne contano in rosa dieci). Dal Pineto, con cui ha giocato nelle due ultime stagioni in Serie D arriva Domizi (2003), mediano puro, quando in rosa ci sono già Visciano e Bernardini. E’ il preludio a qualche partenza? Trattativa per l’altra “ciliegina”, dopo il “Niet” dell’ex Ficola, con il difensore centrale Della Spoletina (1997), ultime tre annate alla Trestina (Serie D). Tutto facile con l’Osimo Stazione, squadra di Promozione, che qualche grattacapo lo aveva dato, nel primo tempo, alla Maceratese. I ragazzi di Michettoni hanno mancato il pari in avvio per un errore di Douglas. Non è più nell’agenda rossoblu l’arrivo di un centravanti che si alterni con Paolucci. Il problema, vedi gli “esperimenti” di Nocera, potrebbe ripresentarsi. Pesa il “No” dell’ex Shiba (a cui è seguito quello dell’ex Zaldua), lasciato andare troppo in fretta alla Sangiustese VP.

Intanto il comitato regionale ha stilato il calendario dell’Eccellenza. Emerge per i rossoblu un’abbuffata di derby. In neppure un mese, incontrerà tre volte la Maceratese: due in Coppa (3 e 20 settembre) e una in campionato (1 ottobre). Per la Civitanovese un avvio in salita: prime due gare con l’Urbino e l’Osimana, candidate all’alta classifica, pausa con il Chiesanuova di mister Mobili, poi derby con la Rata (all’Helvia Recina) e match con le “mine vaganti” Azzurra Colli e Urbania. Prossimi impegni per la Civitanovese, un’amichevole sabato 19 agosto al Polisportivo (con avversaria ancora da definire), in preparazione dell’impegnativo “triangolare della Riviera” di mercoledì 23 agosto, contro Grottammare (società ospitante) e Sambenedettese (Serie D). In questi confronti saranno provati i cinque giocatori – destinati a infoltire le fila under rossoblu – arrivati la scorsa settimana dall’Argentina, su cui mister Nocera si è riservato una valutazione. E’ in programma, infine, per martedì 29 agosto la presentazione della Civitanovese della stagione in Eccellenza. Prima incontro con la tifoseria a Piazza Conchiglia (il nome scelto dagli ultras rossoblu), poi cena all’Hotel Cosmopolitan. Ma l’attesa degli sportivi è già rivolta al derby di Coppa del 3 settembre, al Polisportivo, con la Maceratese. Per verificare, contro una squadra titolata alla vittoria finale, le ambizioni rossoblù.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS