La Civitanovese cerca riscatto, De Filippis dovrà lavorare sulla testa dei giocatori

PROMOZIONE – I rossoblu, dopo la sconfitta di Ascoli, non possono steccare il prossimo match col Monticelli in programma al Polisportivo

di Enrico Costantini

La Civitanovese ieri ha ripreso a lavorare intensamente per preparare la partita di domenica che la vedrà opposta al Monticelli che condivide con la Futura l’ultimo posto in classifica con soli 5 punti. È una partita nella quale gli adriatici dovranno dimostrare di aver digerito la sconfitta rimediata sabato scorso ad Ascoli contro l’Atletico, ora capolista, avendo scavalcato proprio i rossoblu di 2 punti che a loro volta sono scivolati al terzo posto anche alle spalle della Maceratese.

Sarà una partita nella quale la Civitanovese avrà tutto da perdere: vincendo non avrà fatto nulla di straordinario, viceversa si scatenerebbero le critiche perché chi guarda la classifica pensa che il Monticelli sia poca cosa, invece è una squadra che lotterà cercando di portare a casa punti preziosissimi. Per questo i ragazzi di De Filippis non dovranno sottovalutare l’impegno, cercando di ritrovare compattezza all’interno dello spogliatoio dimenticando la partita giocata sabato e le critiche che sono piovute addosso a loro, perché la sconfitta in terra picena contro quella che tutti gli addetti ai lavori ritengono sia la compagine più forte, ci può stare. La Civitanovese dunque, deve ripartire dalla buonissima classifica che la pone al terzo posto, a soli 2 punti dalla vetta, e dagli spunti positivi dell’ultima gara. Anche i numeri lo dicono, infatti gli uomini di De Filippis hanno vinto due dei tre scontri diretti (Loreto e Monturano Campiglione) perdendone soltanto uno, quindi inutile fare drammi e mettere in piedi sceneggiate. Domenica tutto l’ambiente rossoblu si spetta il pronto riscatto, con De Filippis che probabilmente in settimana lavorerà molto nella testa dei giocatori.

Intanto si avvicina anche il momento della riapertura delle liste e sembra che il presidente Profili si stia già muovendo per rinforzare la squadra. Il numero uno della Civitanovese avrebbe bussato alla porta del Porto  Sant’Elpidio per chiede qualche giocatore che è meno impiegato dal tecnico Mengo. I nomi non sono noti, ma pare che ci sia stata una telefonata tra i due presidenti in occasione della richiesta, da parte dei biancazzurri della sponda opposta del Chienti, per potere giocare la partita al Polisportivo tra gli elpidiensi opposti al Pineto. Richiesta accordata dal presidente Profili e quindi sabato, con inizio alle ore 14.30, il Porto Sant’Elpidio giocherà a Civitanova. Non è escluso che anche la settimana prossima, nell’altro impegno casalingo, i ragazzi di Mengo torneranno a giocare al Polisportivo in quanto sia la Civitsnovese che la Sangiustese saranno impegnate in trasferta.

    Ti potrebbero interessare

    Articoli più letti della settimana

    Articoli più condivisi

    Ultime dalla provincia