Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

La capolista Porto d’Ascoli verso il Del Conero, Massi: “Partita complicata, l’Anconitana è forte ma anche noi lo siamo”

/
img
Vittorio Massi, presidente Porto d'Ascoli

ECCELLENZA – Il numero uno biancazzurro pronto a sfidare i dorici: “Essere al comando non mi sorprende, mi aspettavo di più dalla squadra di Ciampelli”

di Claudio Comirato

Archiviata la sconfitta con il Fabriano, l’Anconitana ha ripreso a lavorare sul campo in vista della prossima giornata di campionato che vedrà la formazione di Ciampelli ricevere domenica al Del Conero la visita della capolista Porto d’Ascoli. Un cliente piuttosto scomodo che arriverà ad Ancona forte del successo interno per 2-0 a spese della Lorese, che di fatto ha proiettato la formazione di Stallone in testa alla classifica.

A fare il punto della situazione in casa Porto d’Ascoli è il presidente Vittorio Massi: “Mai come quest’anno abbiamo una squadra in grado di lottare per le zone alte della classifica. Se siamo in questa posizione di certo non è un caso. Il direttore sportivo Leo Ciotti ha condotto una campagna acquisti importante che ha visto arrivare a Porto d’Ascoli giocatori del calibro di Napolano e Pasqualini. Elementi di provata esperienza che si vanno ad aggiungere ad un gruppo unito e compatto guidato da un tecnico bravo e preparato come mister Stallone. Per fare bene in Eccellenza servono giocatori di categoria superiore, ma anche gente che sappia lottare dal primo all’ultimo minuto di gioco”.

Cosa la sorprende di più, il Porto d’Ascoli in testa alla classifica o l’Anconitana staccata di qualche punto rispetto alla vostra posizione? “Vederci al comando non mi sorprende più di tanto. Forse mi aspettavo qualcosa in più da parte dell’Anconitana, ma sono sicuro che la formazione biancorossa riuscirà a recuperare terreno disputando un torneo da prima della classe. Noi puntiamo al secondo posto, poi se qualcosa dovesse cambiare strada facendo di certo non ci tireremo indietro”.

Che atmosfera si respira in questi giorni in quel di Porto d’Ascoli in vista della gara contro l’Anconitana? “Dopo la gara vinta contro la Lorese abbiamo ricevuto tanti complimenti per il gioco espresso in campo. Sono arrivati anche messaggi di congratulazioni da parte della Sambenedettese, che peraltro si allena proprio da queste parti. L’entusiasmo non manca, ma non dobbiamo dimenticare che contro l’Anconitana ci aspetta una gara particolarmente complicata visto il valore dell’avversario. Resta il fatto che il Porto d’Ascoli al Del Conero, pur rispettando l’avversario e il suo blasone, farà la sua partita senza barricate giocando a viso aperto. L’Anconitana è una squadra forte ma noi non siamo da meno”.

Prima squadra a parte, la sua società è considerata un vero e proprio modello per quello che riguarda il settore giovanile: “Come Porto d’Ascoli – dice patron Massi – abbiamo oltre 300 ragazzi iscritti al settore giovanile oltre ad una scuola calcio d’Elite riconosciuta dalla Federazione. I nostri tecnici periodicamente effettuano corsi di aggiornamento, come società siamo affiliati all’Inter dove abbiamo una serie di contatti e una collaborazione a 360 gradi. In più di una circostanza la società nerazzurra ha speso parole di apprezzamento per il lavoro che portiamo avanti nell’ambito locale. Quest’anno, oltre al settore giovanile abbiamo, deciso di puntare sulla prima squadra, per questo motivo ad Ancona giocheremo senza alcun timore”.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!