La capolista frena, alla Biagio il big match

PROMOZIONE – Pari interno per il Fabriano

Rallenta il Fabriano Cerreto, al secondo 0-0 in tre gare all’Aghetoni nel girone di ritorno. Il pareggio impedisce la fuga, ma incrementa a +2 il vantaggio sull’inseguitrice Moie Vallesina, trafitta dalla Biagio Nazzaro, con il jolly della ripetizione del match di Barbara da sfruttare mercoledì 21. Si conferma granitica la Pergolese che inanella il quarto pareggio nelle ultime 5 giornate allungando l’imbattibilità in trasferta che si protrae dall’1-3 di Fermignano, datato 23 ottobre.

Il timoniere della capolista Tiranti concede fiducia tra i pali al classe 2004 Bruni, che rileva l’esperto Spitoni non al meglio della condizione, e rilancia Tizi nel tridente completato da Zuppardo e Bezziccheri. Fronteggia defezioni pesanti il mister rossoblù Guiducci, privo degli ex Savelli e Ciacci oltre che del perno del centrocampo Carbonari, la cui stagione è terminata in anticipo a causa del grave infortunio rimediato nel match contro il Valfoglia. In campo altri due ex Lattanzi e Salciccia che risulteranno tra i migliori.

La prima chance viene confezionata in contropiede da Bucefalo, che impegna Bruni in una difficile parata. Lo stesso attaccante ex Cagliese suggerisce per Fraternali, anticipato da Stortini al momento della deviazione vincente. Dopo un primo tempo abulico, il Fabriano Cerreto si scuote con Bezziccheri, che impensierisce Aluigi, e invoca un rigore nel contatto tra Gaia e Gramaccia, giudicato regolare dall’arbitro Domizi. Dal traversone del neoentrato Corazzi scaturisce la palla gol più nitida per i cartai, non tramutata in oro per Zuppardo. Il duello tra le due difese più solide del girone A di Promozione termina senza reti. Il Fabriano Cerreto manca l’allungo. La Pergolese compie un altro passo avanti verso la tranquillità.

Il tabellino della gara.

FABRIANO CERRETO – PERGOLESE 0 – 0

FABRIANO CERRETO: Bruni, Barilaro, Carnevali, Francesconi (40’st Marinelli), Marino, Stortini, Tizi, Gramaccia, Zuppardo, Bezziccheri (36’st Rango), Cicci (8’st Corazzi). (A disp. Spitoni, Crescentini, Poeta, Carmenati, Gubinelli, Pataracchia). All. Tiranti.

PERGOLESE: Aluigi, Anastasi (18’st Bartolucci), Fontana (42’st Di Pietro), Piermarioli, Lattanzi, Rebiscini, Salciccia, Gaia, Fraternali, Alessandri, Bucefalo. (A disp. Paolucci, Franceschelli, Luciani, Marinelli, Savelli, Curzi, Poggetti). All. Guiducci.

ARBITRO: Domizi di Macerata.

NOTE: ammoniti Bezziccheri, Fontana, Rebiscini, Salciccia, Bucefalo; recupero 1’pt e 4’st; spettatori 400 circa.

______________________________________________________________

La Biagio si aggiudica l’atteso derby vendicando l’eliminazione dalla Coppa Italia e rilanciandosi in zona playoff. Reduce da sei vittorie consecutive, il Moie Vallesina rimedia una brusca frenata fallendo l’opportunità di mettere la freccia sul Fabriano Cerreto, stoppato in casa dalla Pergolese. Per Sauro Trillini termina con l’ovazione della propria tifoseria una domenica da ricordare che segnava il ritorno al Comunale, dove aveva iniziato la carriera, a distanza di 33 anni. Dall’altra parte non era una partita come le altre per Tommaso Pieralisi per la prima volta da avversario a Chiaravalle, dove ha trascorso otto anni e mezzo intensi diventando una bandiera. Le altre vecchie conoscenze nell’undici moiarolo erano Marini, Gregorini e Nicolò Carboni che perde il duello in famiglia con il fratello minore Nicolò così come Valentino Canulli con il cugino Luca.

Tra i chiaravallesi l’ex illustre è invece Borocci, dal cui affondo scaturisce l’immediato vantaggio provocato dal tocco fortuito di Marini nella propria porta. Il Moie Vallesina reagisce con l’inzuccata di Pieralisi su traversone di Cameruccio: palla a lato di un soffio. La Biagio reclama nel finale del primo tempo il penalty con Canulli (l’arbitro Spadoni non ravvisa irregolarità) e sfiora il raddoppio a inizio ripresa con Montagnoli, impreciso sull’assist invitante di Canulli. Il secondo gol arriva comunque grazie a un altro autogol, siglato da Balducci che beffa il proprio portiere Anconetani sul corner del neoentrato Parasecoli. La squadra di Rossi riapre la contesa con il tocco d’astuzia di Pieralisi in mischia sugli sviluppi di una punizione e sfiora il pareggio con la girata di Marini e il colpo di testa di Giunchetti. La Biagio soffre, ma stringe i denti e centra il primo successo del 2024 al Comunale. Il Moie Vallesina frena sul più bello.

Il tabellino della gara.

BIAGIO NAZZARO – MOIE VALLESINA 2 – 1

BIAGIO NAZZARO: Sartarelli, Borocci, Agostinelli, Carboni, Ortolani, Cardinali, Petoku, Cecchetti (16’st Parasecoli), Luca Canulli (38’st Severini), Coppari (14’st Brocani), Montagnoli (46’st Terranova). (A disp. Minardi, Sabbatini, Guerri, Bocchini, Scheffer). All. Trillini.

MOIE VALLESINA: Anconetani, Gregorini, Cameruccio, Nicolò Carboni (37’st Pandolfi), Balducci, Marini, Sassaroli (32’st Giunchetti), Mosca, Pieralisi, Paolucci (9’st Rossetti), Costantini (18’st Druzhbliak). (A disp. Panfoli, Valentino Canulli, Serantoni, Bonvini). All. Rossi.

ARBITRO: Spadoni di Pesaro.

RETI: 5’pt Marini (aut.), 21’st Balducci (aut.), 27’st Pieralisi.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS