La BCC al fianco della Fondazione Ospedali Riuniti

Al via un progetto di miglioramento dell’accoglienza

La Fondazione Ospedali Riuniti di Ancona onlus “dove il tanto non è mai troppo se fatto con amore”, è nata nel 2009 dalla vision di un Ospedale vicino alla persona, non solo luogo di cura, ma spazio di vita, di speranza, di fiducia, di condivisione tra chi cura e chi è curato, tra professionisti e cittadini.

Dalla vision alla mission della Fondazione: potenziare il livello di qualità dell’assistenza anche attraverso la personalizzazione, il rispetto, l’empatia e la comunicazione, migliorare la qualità del soggiorno e il comfort dei pazienti e delle loro famiglie, favorire l’accoglienza e far sì che i degenti e coloro che li assistono si sentano in Ospedale come se fossero a casa. Infine, ma non per ultimo sostenere anche la formazione del personale, lo sviluppo e la innovazione della ricerca scientifica.
Questi i contenuti condivisi con il CDA della BCC di Ancona e Falconara Marittima, una grande realtà da sempre vicino alle reali necessità. Insieme hanno progettato in modo concreto il prossimo futuro di accoglienza e di miglioramento della più grande Azienda Ospedaliero Universitaria della Regione Marche.
La Fondazione, soprattutto in questi ultimi due anni è sempre stata presente ed attiva in Ospedale per dare risposte concrete ed immediate ai Reparti nelle loro necessità contingenti per il Covid-19, con la donazione di apparecchiature e strumentazioni di ultima generazione, ma con un occhio attento al futuro: ritornare a far vivere l’Ospedale come una Casa accogliente. Ecco il senso dei progetti per il miglioramento delle Sale di Attesa delle Rianimazioni e della Clinica Chirurgica, in questo periodo sacrificate per l’emergenza Covid-19.

“Il progetto sostenuto finanziariamente con il contributo di 10.00 euro da parte della BCC di Ancona e Falconara Marittima – sottolineano Marisa Carnevali Presidente della Fondazione e Giorgio Ascoli Direttore Scientifico – permetterà in un momento di rinascita, dopo questi lunghi periodi difficili, di iniziare la realizzazione di quanto progettato. Desideriamo ringraziare la BCC per l’attenzione e il coinvolgimento dimostrato in modo concreto in una vicinanza che ci auguriamo possa proseguire negli anni”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana