Jesina, Strappini: “Ci abbiamo sperato, bene fino a un certo punto”

Marco Strappini

ECCELLENZA – Il tecnico leoncello non fa drammi: “La squadra si è comportata bene finché ha potuto, resto soddisfatto del cammino dei miei ragazzi”

Quanto rammarico in casa Jesina per una vittoria che ha cullato nella prima ora di gioco per poi subire la risalita del più quotato Atletico Ascoli e accontentarsi di un solo punto. “Finché siamo stati capaci di togliere spazio e respiro alla loro qualità – afferma il tecnico Marco Strappini – la partita è andata nel modo che noi volevamo. Poi purtroppo ci siamo aperti un po’ e non siamo riusciti a farlo bene”.

Mister Giandomenico in corso d’opera ha ridato freschezza alla manovra dell’Atletico, i leoncelli dal canto loro hanno pagato un po’ anche le fatiche accumulate nel gioco accorto che hanno tenuto nella prima parte di gara. Lo stesso Strappini però, non parla di due punti persi. “Sono contento di quello che abbiamo fatto in questa prima parte di campionato. Certamente non era questa la partita da vincere a tutti i costi, certo quando sei avanti di due gol ci speri, ma abbiamo affrontato una squadra molto forte. Tolta mezz’ora contro l’Urbania abbiamo risposto sempre bene sul campo. Siamo una squadra che deve ancora crescere e lo sta facendo nel migliore dei modi. Invito i ragazzi ad essere sempre ambiziosi e migliorare ogni singolo aspetto. Dentro una partita ci sono altre partite ed episodi che possono cambiare l’andamento della stessa. Se lo capiamo possiamo fare meglio”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia