Jesina, mercato importante per ritornare ai vertici: tutti i nomi sondati

ECCELLENZA – Inizia il calciomercato dei leoncelli

Quattro giocatori top nei ruoli chiave. Sono gli obiettivi dichiarati dalla Jesina nella costruzione dell’organico che dovrà far dimenticare ai tifosi la deludente ultima stagione, conclusa lontano dalla zona playoff a causa di un clamoroso crollo negli ultimi due mesi. A una settimana dall’insediamento, l’agenda del nuovo direttore sportivo Euro Cerioni è ricca di nomi e appuntamenti.

Dopo anni in cui la scelta è ricaduta sui fuoriquota con i vari Anconetani, Minerva e Sansaro, tra i pali si punterà su un numero uno di esperienza e affidabilità. In cima alla lista ci sarebbe Federico Gagliardini, reduce dalla retrocessione col Tolentino, già contattato senza successo dal ds ai tempi della Biagio Nazzaro, quando il portierone di Marina preferì prima Nereto poi Montegiorgio. Gli altri candidati sarebbero Simone David del Castelfidardo, con il quale la tifoseria non vanta però buoni rapporti, e il fanese Nicolò Santini che ha disputato le ultime cinque stagioni al Fabriano Cerreto.

Per il ruolo di difensore centrale servono almeno due pedine, di cui una in grado di guidare l’intero reparto. La piazza non ha mai dimenticato Enrico Mistura, trascinatore della Jesina arrivata alla finale playoff nel 2022, fermato nell’ultimo campionato al Fano da problemi fisici. Piace e non poco anche Emanuele Strano, anch’esso cercato da Cerioni all’epoca della Biagio Nazzaro, che ha disputato una stagione di livello con la Maceratese dopo l’epopea ricca di soddisfazioni col Tolentino. I sondaggi sono stati avanzati anche con Valerio Zigrossi, nell’ultimo anno e mezzo al Barbara in Promozione dopo le esperienze tra i professionisti con Matelica e Fano, e con Paolino Mercurio, ultimo anno al Montefano dopo le avventure con Tolentino, Anconitana e Maceratese. Tornerà dal prestito Mattia Lucarini, tra gli artefici del double del Pineto in Serie D, che sembra però pronto per spiccare di nuovo il volo tra i professionisti.

A centrocampo il primo nome nel taccuino è Andrea Omiccioli che attende però la chiamata definitiva del Valdichienti per mettere nero su bianco sulla riconferma. Gli alter ego del fanese per la cabina di regia sarebbero i più giovani Giorgio Pagliari, che ha trascorso l’ultima stagione a metà tra Fabriano Cerreto e Maceratese, e Simone Gesuè, protagonista dell’ottimo cammino dell’Atletico Azzurra Colli. Altri centrocampisti sondati sarebbero Alberto Torelli dell’Atletico Gallo e Alessandro Bracciatelli del Giulianova.

Non si potrà fallire nemmeno la scelta della punta centrale, vista la partenza del pezzo forte Iori. Come per Mistura, i tifosi sarebbero felici di rivedere in biancorosso Matteo Perri, secondo in classifica cannonieri d’Eccellenza nel 2022, che non è riuscito a incidere alla Vigor Senigallia in Serie D soprattutto per problemi fisici. Come per David, l’ambiente non ha ottimi rapporti con Gabriele Tittarelli, per il quale sarebbe in pole position l’Osimana.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS