Iori-gol, sorride la Jesina: Castelfidardo ancora a zero

Iori bomber della Jesina

ECCELLENZA – Al Carotti finisce 1 a 0 ma gli ospiti meritavano almeno il pari

Match non bellissimo, anzi decisamente bruttino, quello tra Jesina e Castelfidardo, replica del match di coppa del mercoledì precedente. Anche stavolta la formazione di Giuliodori non se ne sta a guardare, dando l’impressione di volersi sbloccare, giocando a viso aperto. Dopo un quarto d’ora senza troppi sussulti, la Jesina riesce a sbloccare il risultato, Giovannini ruba il tempo a Francesconi, che lo atterra: è il più classico del penalty. L’ex David, tra i pali, non riesce a trovare la traiettoria, palla a sinistra, portiere a destra. Iori non perdona.

Il Castelfidardo dimostra di non subire il colpo, anzi al 24’ Achaval, proprio di fronte alla curva dei supporter di casa, con un colpo di testa manda alto di poco; Minerva dà comunque l’impressione di essere sulla traiettoria. Un minuto dopo il portiere di casa salva, con un provvidenziale tuffo, sulla girata di Braconi. Al 38’ Achaval ancora impreciso, trova un buon varco, il suo esterno destro è da dimenticare. Sfera sul fondo. Nella ripresta stesso copione, occorre almeno un quarto d’ora per vedere un’azione da rete. È il neo entrato Guella al 15’ a sorprendere tutti, portiere di casa compreso. Il pallonetto, ben calibrato, finisce sul palo, rimbalzando sul petto di Minerva, carambolando poi in angolo.

La Jesina si magia le mani al 20?: cross rasoterra di Jachetta, difesa fuori causa, Re a pochi metri dalla porta biancoverde, non arriva in tempo per la deviazione. La squadra di Giuliodori non si arrende, anzi al 28’ sfiora il pareggio, su azione di calcio d’angolo; Fabiani svetta più in alto di tutti, difensori e attaccanti, ma il colpo di testa finisce incredibilmente alto. Fa ancora peggio Braconi, che si insinua in area e, sull’uscita di Minerva, manda sul fondo.
E La Jesina? Purtroppo decide di continuare a soffrire, lasciando campo e iniziativa agli avversari. Finisce con una vittoria salutare per la squadra di Strappini, che ottiene il massimo da un match modesto, sicuramente il peggiore tra campionato e coppa. Con tante recriminazioni da parte degli ospiti, che meritavano almeno il pareggio.

JESINA-CASTELFIDARDO 1-0
Jesina: Minerva, Grillo, Cameruccio, Capomaggio, Borgese, Orlietti, Giovannini (30’ st Nazzarelli), Garofoli, Iori, Jachetta (40’ st Campana), Dolmetta (18’ st Re). All.: Strappini.

Castelfidardo: David, Strologo (30’ st Suarato), Baldoni, Cesca, (5’ st Crescenzi) Fabiani, Francesconi, Ristovski (13’ st Guella), Fermani, Achaval, Braconi, Cognigni. All.: Giuliodori.

Arbitro: Bruschi di Ferrara

Reti: 18’ pt Iori (rig)

Ammoniti: 8’ pt Iori, 11’ pt Orletti, 22’ st Giovannini, 45’ st Nazzarelli, 47’ st Re.
Calcio d’angolo: 3-4
Spettatori: 500 circa

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS