Investe un anziano e non si ferma: scovato il 23enne

Il giovane ha dichiarato di non essersi accorto del sinistro

I carabinieri della stazione di Fermo sono riusciti finalmente a dare un volto all’automobilista che l’altro pomeriggio, transitando in via Crollalanza di Fermo, ha urtato con la propria autovettura un anziano, fuggendo immediatamente dal luogo.

L’altro pomeriggio, un pedone 67enne residente in città, mentre a piedi percorreva la via, è stato urtato al braccio sinistro da un’autovettura in transito il cui conducente, anziché arrestare la marcia e prestargli soccorso, ha preferito proseguire la marcia allontanandosi velocemente dal posto. La persona investita, rovinata a terra a seguito dell’urto, dopo essersi rialzata ha accusato un forte dolore al braccio, motivo per il quale si è recata presso il pronto soccorso del capoluogo; visitato dai medici e dopo le radiografie, è stata riscontrata una frattura scomposta del polso, e dimesso con una prognosi di 30 giorni, salvo complicazioni. Al termine delle cure, l’anziano si è presentato dai carabinieri della stazione di Fermo per formalizzare la querela, raccontando nel dettaglio la propria disavventura.

I carabinieri si sono attivati immediatamente per acquisire i filmati captati dalle varie telecamere di sorveglianza installate in città. Dopo una minuziosa attività di ricerca e riscontro sono riusciti ad individuare la targa dell’autovettura in questione. Dopo aver accertato la proprietà del veicolo, si sono presentati al domicilio del proprietario del mezzo, chiedendo di eseguire verifiche sul veicolo. Infatti, visionando l’utilitaria, hanno verificato che essa riportava un evidente danneggiamento dello specchietto laterale destro, con affossamento della carrozzeria in prossimità dello stesso specchietto: danni evidentemente compatibili con l’urto patito dall’anziano.

Il giovane automobilista, identificato in un 23enne
residente in città, ha tentato di giustificarsi in un primo
momento riferendo di aver sentito un piccolo rumore,
ma di non essersi fermato per constatare l’accaduto. Di
fronte alle proprie responsabilità, infine, ha ammesso
gli addebiti assumendosi ogni responsabilità anche per
il risarcimento del danno provocato. Ciononostante, costui è stato deferito alla Procura della Repubblica di Fermo poiché ritenuto responsabile di fuga in caso di incidente con danni a persone ed omissione di soccorso, oltre alle lesioni colpose causate all’anziano. Contestualmente è stata interessata anche la Prefettura di Fermo, per il successivo provvedimento di sospensione della patente di guida.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS