Interpretiamo le statistiche di Cremonese-Ascoli

SERIE B – xG a favore dei bianconeri, Bayeye protagonista: numeri da bomber per Coda

Primo pareggio stagionale per l’Ascoli Calcio che allo “Zini” impatta 2-2 contro la Cremonese. Il Picchio sale a quattro punti in classifica, attendendo martedì sera la Ternana al Del Duca nell’infrasettimanale. La Cremo, dal canto suo, trova il primo passettino della nuova era Stroppa. Diamo uno sguardo alle statistiche del match.

Partendo dall’ormai amato – e forse esasperato – Expected Goals già si intuisce come i bianconeri avrebbero potuto vincere il match. L’xG finale indica un 2.08 mentre per la Cremonese si arresta in un 0.78. I girigiorossi quindi, almeno per questa visione, avrebbero raccolto più del dovuto mentre il Picchio è passato dallo 0.46 del primo tempo all’1.62 della ripresa. Questo fa un po’ scarico con il numero di attacchi. Sono 121 quelli della squadra di Stroppa, 68 quelli bianconeri, segno che, come vi abbiamo raccontato qui in precedenza, i padroni di casa abbiamo evidenti problemi nella fase di rifinitura e finalizzazione. Ripresa migliore dell’Ascoli certificata anche da medesimo numero (23 attacchi nel primo tempo, 45 nel secondo). Sono 17 i tiri ascolani contro i 13 della Cremo, con una buona percentuale di quelli in porta. Inconsueto il dato sui falli laterali: 18 ciascuno.

Pedro Mendes è l’uomo che ha calciato di più (5 volte), dietro di lui Coda con 4 e due gol realizzati. Difensori centrali a parte – che in questi casi hanno sempre dati maggiori – Vazquez ha toccato 62 palloni mentre Antov ben 72, a sottolineare che la fascia destra di Stroppa è stata più battuta rispetto che alla mancina (Quagliata comunque 51 tocchi prima dell’espulsione). Sempre centrali a parte, nell’Ascoli spuntano i 40 tocchi di Bayeye (peraltro uscito anche a cinque minuti dal novantesimo) uniti ai 51 di Di Tacchio. Clamorosi però quelli di Pedro Mendes: 9 tocchi (esclusi i contrasti) che hanno portato ai sopracitati cinque tiri.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS