Insetti e blatte dal kebabbaro, carne scaduta in macelleria: chiusura e maxi sanzioni

Controlli nei locali alla Stazione ferroviaria

La Squadra amministrativa della Questura, della Polizia locale di Falconara unitamente a quello dell’Ufficio commercio di Ancona (intervenuto in ausilio) e dei Carabinieri della Tenenza di Falconara hanno proceduto al controllo di alcuni pubblici esercizi della zona adiacente alla Stazione ferroviaria constatando una serie di violazioni amministrative e penali.

Il primo controllo è stato eseguito presso un laboratorio artigianale dove è stata riscontrata l’assenza delle protezioni contro gli insetti, la mancanza della revisione dell’estintore contro gli incendi (scaduto nell’anno 2018) e la presenza di prodotti privi di etichettatura. L’ufficio della AST igiene alimenti ha provveduto inoltre a redigere verbali di violazioni amministrative in materia igienico sanitaria, per mancanza del rispetto delle temperature dei frigoriferi dove sono stati conservati gli alimenti pronti per la somministrazione agli avventori. Le sanzioni amministrative ammontano ad un totale di 6.000 euro circa più la denuncia all’autorità giudiziaria a carico del titolare dell’attività, B.N. di 52 anni.

Il secondo controllo, effettuato presso altro laboratorio artigianale di kebab, ha fatto riscontrare la mancanza degli orari esposti, gravi carenze igienico sanitarie con la presenza di insetti e blatte nella stanza adibita a laboratorio. Il personale dell’AST ha provveduto ad una diffida per il ripristino delle condizioni igienico sanitarie e per la disinfestazione totale dell’attività. Sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di circa 3.000 euro.

Ulteriore controllo presso una macelleria islamica dove il personale operante, per gravissime carenze igienico-sanitarie, ne disponeva la chiusura immediata con contestuale sequestro di circa 90 kg di carne avariata e non tracciata, pronta per la vendita. Inoltre, è stata trovata altra merce scaduta e di prodotti non etichettati, circa 500 pezzi. Le violazioni amministrative ammontano ad un totale di circa 5.000 euro. Sono in corso accertamenti per verificare la regolarità delle licenze di quest’ultima attività commerciale tenuto conto che il titolare non era in grado di mostrare la documentazione richiesta.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS