Innovativo sistema per la biopsia mininvasiva della mammella all’ospedale di Ascoli

La Fondazione Carisap ha accolto la richiesta dell’Unità operativa di Radiologia mettendo a disposizione 50.000 euro

L’ospedale Mazzoni di Ascoli potrà ora contare su un innovativo sistema per la biopsia mininvasiva della mammella. Nell’ambito dell’attività di prevenzione e cura della salute, e grazie alla collaborazione con l’Area Vasta 5 e l’associazione Iom di Ascoli, la Fondazione Carisap ha accolto la richiesta dell’Unità operativa di Radiologia per l’acquisto dell’importante strumentazione.

 

Il nuovo sistema per biopsia, denominato Mammontome Revolve, utilizza una sonda assistita da un computer per effettuare biopsie di lesioni della mammella reperite precedentemente attraverso esami mammografici o ecografici e permette di prelevare frustoli di tessuto da analizzare istologicamente. Tale prelievo rappresenta una modalità meno invasiva rispetto ai metodi tradizionali.

Per l’acquisto del Mammotome, la Fondazione ha messo a disposizione 50.000 euro. Il nuovo sistema è ora operativo presso l’Unità di radiologia nella sezione senologia di Ascoli e può coprire le esigenze di tutta l’Area Vasta 5.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia