Incredibile nelle Marche: Ceriscioli comunica la chiusura delle scuole, Conte lo smentisce

Situazione vergognosa in diretta Facebook

Un qualcosa di assurdo, di mai visto nella storia. Mentre il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli annunciava in diretta la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado a partire dalla mezzanotte di oggi e fino alla mezzanotte di domenica, è successo l’incredibile.

Ceriscioli è stato chiamato dal presidente del consiglio Giuseppe Conte che ha detto chiaramente che l’ordinanza della Regione Marche non è valida e che bisogna aspettare un provvedimento nazionale. Quindi, come a dire, “abbiamo scherzato, non vale più niente di quello che abbiamo detto finora”.

Una gestione farsesca di una vicenda che a questo punto assume toni grotteschi. Le scuole, i genitori, le famiglie erano già allertate per la chiusura della scuole, ma a questo punto sembra (e il condizionale appare quanto mai d’obbligo) che non se ne farà nulla. O almeno bisognerà aspettare le decisioni del governo nazionale. Che per le altre regioni non servivano, ma per le Marche e solo per le Marche evidentemente sì.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia