Incendia un casolare e si giustifica: “Era infestato dai fantasmi”

L’uomo soffre di problemi psichici ed è già noto alle forze dell’ordine

E’ successo in piena campagna tra Castelfidardo e Numana. Un uomo di 41 anni, già noto alle forze dell’ordine per continue segnalazioni di presenze sovrumane o extraterrestri nel territorio, ha incendiato un enorme casolare abbandonato perché infestato dai fantasmi.

L’uomo inizialmente avrebbe voluto solo compiere un rito “scaccia fantasmi”, qualcosa invece è andato storto e le fiamme in un batter d’occhio hanno divorato l’intero stabile costringendo il piromane alla fuga. Un residente della zona, una volta viste le fiamme, ha immediatamente chiamato vigili del fuoco e forze dell’ordine. Un dettaglio però non gli è sfuggito. Il 41enne, viste le fiamme, se l’è data a gambe con la sua auto, ma chi lo osservava si è annotato la targa.

Solo grazie a questa segnalazione, i carabinieri della compagnia di Osimo e Castelfidardo, sono riusciti a rintracciare l’uomo, il quale da sempre convive con il timore di avere intorno a sé presenze extraterrestri e inumane. Questa sua fobia nel corso degli anni lo ha portato ad avere gravi problemi psichici e l’incendio appiccato al casolare è la punta dell’iceberg delle sue paure. I vigili hanno dovuto lavorare 11 ore per domare le fiamme, il 41enne residente a Castelfidardo invece è stato interrogato dai carabinieri  e ora rischia il carcere. Solo gli esami del trattamento sanitario obbligatorio possono salvare l’uomo dalle sbarre, in quanto potrebbe essergli riconosciuta l’incapacità di intendere e volere.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS