In preda ad un raptus sfonda le vetrate del condominio: al pronto soccorso aggredisce sanitari

L’uomo ha distrutto i mobili di casa e minacciato di appiccare il fuoco

Distrugge i mobili di casa, sfonda le vetrate del condominio, minaccia di appiccare il fuoco ad una bombola di gas e, come se non bastasse, semina il panico al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette dove era stato portato dal personale del 118. Notte di paura in zona Vallemiano dove un 46enne di origini marocchine ha perso il lume della ragione.

Dopo aver devastato i mobili di casa, l’uomo in preda ad un raptus si è diretto lungo le scale del condominio dove armato di un bastone ha iniziato a sfondare le vetrate del palazzo. Nel frattempo qualcuno aveva provveduto ad allertare il 112.

Sul posto sono arrivate tre Volanti della Questura di Ancona con il 46enne che minacciava di appiccare il fuoco ad una bombola di gas. A bloccare il marocchino prima che portasse a compimento questo gesto sono stati proprio gli agenti della questura di Ancona. In zona sono intervenuti anche i Vigili del fuoco, l’automedica del 118 oltre ad un mezzo della Croce Gialla di Ancona. In tutto questo fini mondo il 46enne aveva riportato una serie di ferite alle mani provocate dai vetri rotti; visto lo stato di agitazione si è reso necessario il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette. Un trasferimento non semplice da effettuare viste le condizioni in cui versava il 46enne ma alla fine il personale sanitario grazie anche alla presenza dei poliziotti è riuscito a caricare l’uomo sull’ambulanza della Croce Gialla.

Ma la serata per questa task force intervenuta a Vallemiano non è finita qui: una volta arrivati in pronto soccorso il marocchino si è scagliato contro il personale medico e infermieristico presente in struttura. Bloccato per l’ennesima volta il 46enne dapprima è stato contenuto dopo di che gli è stata somministrata una adeguata terapia farmacologica quanto è bastato per far tornare la situazione sotto controllo.

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS