In fuga dall’Ucraina, l’otorino generoso la visita e non vuole essere pagato

Mobilitazione a San Benedetto del Tronto per accogliere i profughi

La generosità dei sambenedettesi per i rifugiati dell’Ucraina è contagiosa. C’è anche qualche medico nell’elenco delle persone dal cuore grande. Omar affida a un post su Facebook il ringraziamento all’otorino dott. Antonelli che esercita presso il Centro Acciarri di Porto d’Ascoli. “Oggi ha visitato mia suocera – afferma Omar – appena arrivata dall’Ucraina scappata dalla guerra. Non ha voluto i soldi per la visita medica. Volevo comunicare il cuore grande e la generosità del dott. Antonelli e degli italiani. Viva la solidarietà e l’aiuto alle persone che hanno bisogno di aiuto”.

Il post ha avuto tanti comenti di elogio. E c’è anche chi chiede che la solidarietà venga estesa a tutti i bisognosi. A San Benedetto si sono mobilitati la Caritas Diocesana, il Comune, varie associazioni di volontariato e privati cittadini che hanno aperto le porte delle case sfitte agli ucraini in fuga dalla guerra.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS