Impatto shock in difesa, poi decide Ninkovic. Scamacca, partita dura

L'esultanza dei bianconeri (foto Lega B)

PAGELLE ASCOLI – Quantità e qualità per Cavion, Brosco è il più lucido là dietro. Mister Dionigi lungimirante

 

di Matteo Rossi

 

Leali 6: Positivo su alcune situazioni nel secondo tempo, sui gol poco può.

Gravillon 5,5: Indecisione nella situazione del secondo gol ospite. Poi si fa male e stringe i denti quanto può fino ad uscire stremato dal campo. Nel mezzo la lotta non manca mai.

Ferigra (29’st) 6: Poche azioni offensive del Pordenone dopo il suo ingresso, gestisce bene.

Brosco 6: Forse il migliore dei suoi in una giornata difficile per il reparto difensivo nel primo tempo. Nel secondo gol la palla sbatte anche sui di lui.

Ranieri 5,5: Errore grave nell’occasione del vantaggio ospite, poi qualche incertezza anche nel corso del match. Quando sale in fase offensiva deve essere sicuramente più attento a cosa potrebbe accadere in fase di ripartenza avversaria.

Andreoni 5,5: Cattivo e duro, qualche sgaloppata di meno sulla fascia di competenza.

Pucino (15’st) 6: Entra e calcia una pagnotta sulla barriera. Idee di gestione palla buone dopo l’ingresso.

Cavion 7: Sulla corsa ormai soprassediamo, sulla qualità ottima anche oggi. Pregevole l’assist per Ninkovic.

Brlek 6: Cerca di chiudere quando Ranieri sgroppa alto, ma non ci riesce sempre. Mette molto ordine in mezzo al campo. Tempi di giocata che migliorano ogni giornata.

Petrucci (15’st) 6,5: Entra ancora una volta molto bene, deciso nei contrasti e scolastico senza rischi nella gestione del pallone.

Padoin 6: Difficile pensare che potesse sgroppare come lo squalificato Sernicola. Buono però l’apporto in fase offensiva, sicuramente di più in quella difensiva.

Ninkovic 8: Bentornati al Ninkovic-show! Il serbo oggi prima si trasforma in numero 9 con il gol di testa sotto porta e poi calcia alla sua maniera rientrando da sinistra. La miglior stagione da quando ha messo piede in Italia e questa una delle migliori partite in fase di realizzazione.

Trotta (29’st) s.v.

Morosini 6: Trotterella poco, si fa vedere con un tiro ed un cross nel primo tempo. Non è riuscito ad essere di grande impatto sul match e non ha avuto tempo nella ripresa di far male.

Eramo (11’st) 6: Non si mette trequartista anche se entra per Morosini. Stavolta aiuta a guardare le due mezzale avversarie. Prova il tiro e si butta dentro come può.

Scamacca 6: Partita di una difficoltà immensa per l’airone bianconero. Difensori fisici e palle lunghe che non erano facili da contrastare quando ad attaccarti sono anche i centrocampisti. Si muove tanto e prende tante botte a palla lontana. Partita di mestiere e sacrificio, il gol tornerà.

Dionigi (all) 7: Come sulla città di Ascoli nel pomeriggio, inizio da fulmine a ciel sereno dopo settimane di bel tempo. La sua squadra però non si sfilaccia e recupera con la solita compattezza. Si suppone che l’idea di non perderla più che vincerla sia arrivata almeno una volta nella sua testa dopo il pareggio. Un punto che frutta al suo Ascoli il sesto risultato utile consecutivo.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia