Ilaria Capua ospite ad Ascoli Piceno: trattato il tema della “salute circolare”

di Ludovico Gentili

Nel fine settimana, nella prestigiosa “sala della Ragione” di Palazzo dei Capitani ad Ascoli Piceno, si è svolto l’atteso evento con la scienziata Ilaria Capua. La ricercatrice e virologa internazionale, che detiene la banca dati genetici dei virus esistenti, ha incentrato il suo intervento sulla salute, tema cardine dell’evento, come bene essenziale ed imprescindibile anche in un’ottica di giustizia sociale.

Dopo un breve excursus sulla sua carriera ha presentato la sua idea rivoluzionaria, tesa a raggiungere l’“obiettivo salute”, partendo da un’immagine che rappresentava l’evoluzione dello sport del salto in alto nel corso della storia. La stessa evoluzione che auspicherebbe per il nostro pianeta, ossia quella di rigenerare il suo equilibrio difendendo tutte le sue matrici: dall’acqua alla terra, dall’aria alle piante. Quest’ultime sono indispensabili per la nostra sopravvivenza e per la nostra salute, come già sosteneva Ippocrate, in quanto il nostro ecosistema è chiuso e non rigenerabile. A tal proposito la dottoressa ha presentato un progetto dal titolo: “Salute circolare” per “piantare dei semini sul nuovo modo di pensare”. Questa è stata la sua affermazione più incisiva ed accolta con maggior clamore.

L’incontro si è rivelato un intrigante viaggio nella storia, partendo da Ippocrate, passando per la peste nera e la creazione dei lazzaretti, fino alla scoperta del ruolo della trasversalità e della circolarità nelle grandi conquiste della salute di cui oggi godiamo. Non è stata tralasciata nessuna tematica riguardante la salute e perciò nemmeno la pandemia: la Capua sostiene, anzi, che l’esperienza del Covid “non ci potrà lasciare come ci ha trovato”, e che nonostante la sua drammaticità ci ha fatto scoprire qualcosa di nuovo da imparare.
Quindi la salvaguardia dell’ecosistema non mai è stata cosi attenzionata come in questo periodo: “viviamo nell’epoca più misurata della storia” afferma la Capua nella parte finale del suo intervento, auspicando un utilizzo d tutti i dati ambientali e di salute forniti dai ricercatori. Infine promuove le tre idee di salute circolare che potrebbero diventare la chiave di volta per la salvaguardia del nostro pianeta.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS