Il Valdichienti attende l’Anconitana, Palmieri: “Conta vincere, magari lasciare il segno come domenica”

Federico Palmieri

COPPA ITALIA ECCELLENZA – L’attaccante non vuole saltare l’appuntamento infrasettimanale nonostante una noia muscolare

Un siluro da fuori area e palla nel sacco. Porta la firma di Federico Palmieri la prima rete in campionato del Valdichienti Ponte. Dopo il pari bianco ottenuto contro il Porto d’Ascoli, alla prima casalinga la Jesina ha dovuto fare i conti con Palmieri e compagni, tra questi non si può non nominare Tavoni per lo straordinario rigore parato che avrebbe di fatto annullato il vantaggio creato dallo stesso attaccante.

L’esultanza di Palmieri

“E’ stata dura – afferma il classe ’95 Palmieri – ma guardavo nei volti i miei compagni durante la partita ed ero fiducioso. Erano sempre sul pezzo ed questo è fondamentale quando le sfide sono dure come quelle di domenica. La Jesina ha il suo blasone e non era facile affrontarla. Sapevamo che la sfida si sarebbe potuta decidere con gli episodi e questi sono venuti a nostro favore”.

Archiviando momentaneamente il campionato, il Valdichienti è già chiamato a scendere nuovamente in campo domani a Villa San Filippo nel big match di coppa contro l’Anconitana. Un appuntamento al quale neanche Palmieri vuole mancare, polpaccio permettendo. “Domenica sono uscito per crampi quando mancava un quarto d’ora, ieri andava meglio. Vedrò la rifinitura cosa dirà. Turnover? Spetterà al mister la decisione finale. Quando giochi contro l’Anconitana si vuol sempre vincere, campionato o coppa che sia, e chiunque vorrebbe scendere in campo. Me lo auguro, anche a gara in corso, e perché no… lasciare il segno“.

(foto di Gianmaria Matteucci)

error: Contenuto protetto !!